Auto contro tir. Morto papà e figlia 12enne. Gravi 3 persone, due sono bambini

Terribile schianto oggi pomeriggio alle porte di Amaro, in provincia di Udine, per cause ancora da accertare un tir e un’auto si sono scontrati sulla regionale 52. Violentissimo l’urto. Ad avere la peggio gli occupanti della vettura, fiorentini in zona per le vacanze. A perdere la vita sul colpo un uomo di 62 anni e la figlia di 12 anni che si trovava sul sedile posteriore. Gli altri tre componenti della famiglia —un parente (non la madre come sembrava in un primo momento), un bambino di 10 anni e un ragazzino di 14 scrive il Corriere della Sera— sono ricoverati in ospedale in gravi condizioni.


L’autista del mezzo pesante, in stato di choc, è stato il primo a lanciare l’allarme e a occuparsi dei feriti. Il padre e la bambina sono morti all’istante, mentre un altro figlio è stato estratto dai rottami del veicolo e condotto d’urgenza, in elicottero, all’ospedale triestino di Cattinara: le sue condizioni sarebbero critiche.

incidente


Secondo una prima ricostruzione effettuata dai tecnici sul posto, sembra l’auto su cui viaggiava la famiglia abbia improvvisamente invaso la corsia opposta, finendo frontalmente contro il camion, che proveniva nell’altro senso di marcia e non ha potuto fare nulla per evitarla. Sul posto i Vigili del fuoco di Gemona e Tolmezzo e la Polizia locale.


ambulanza


Meno gravi le ferite riportate da un parente e da un terzo figlio, ricoverati in ospedale: non sarebbero in pericolo di vita. La strada è chiusa al traffico e sono state istituite deviazioni. Ieri un incidente mortale si era verificato a lungo la Statale 126 “Sud Occidentale Sarda” nel comune di Guspini. Giulia Serra, 26enne di Villamar, era morta mentre cinque persone sono rimaste ferite nello scontro tra un Fiat Doblò e una Opel Corsa.

carabinieri


I feriti, tutti in gravi condizioni, erano stati trasportati negli ospedali Brotzu di Cagliari, al San Martino di Muravera e a San Gavino Monreale. Sul luogo dell’incidente erano intervenuti i soccorritori del 118, personale di Anas, i vigili del fuoco, i carabinieri della Stazione di Pabillonis e i colleghi del Radiomobile della Compagnia di Villacidro.

Pubblicato il alle ore 19:09 Ultima modifica il alle ore 19:12