Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Allarme nelle farmacie

Allarme nelle farmacie italiane: “Mancano questi farmaci”. Effetto influenza

  • Italia

Allarme nelle farmacie. Un annuncio diffuso attraverso il profilo Twitter dell’Agenzia italiana del Farmaco segnando una fase di forte apprensione negli italiani. Ed effettivamente tutto sta avvenendo nel bel mezzo della stagione invernale quando è più facile andare incontro a influenza e febbre.

Allarme nelle farmacie, mancanza di farmaci negli scaffali. Si tratterebbe dei medicinali per sintomi comuni come raffreddore, tosse e mal di gola: alla luce del picco dell’influenza previsto sotto le festività natalizie, pare che sia avvenuto un vero e proprio assalto alle farmacie. Il motivo della carenza di farmaci sarebbe da ricondurre a motivi di produzione, consegne in ritardo a causa del Natale e a un incremento dei contagi da influenza.

Leggi anche: “Cambiano le regole”. Covid, l’annuncio del governo: in arrivo un decreto prima di Natale

Allarme nelle farmacie


Allarme nelle farmacie: “Mancano le medicine”

Pare infatti che solo negli ultimi 7 giorni si siano registrati quasi un milione di italiani ridotti a stare a letto per l’influenza: “Ci dicono di non portare i nostri figli al pronto soccorso per non intasare gli ospedali – protestano le mamme – ma come facciamo se non troviamo nemmeno i medicinali per curarli?”. E ancora la dichiarazione di denuncia Andrea Mandelli, presidente della Fofi (la Federazione degli Ordini dei farmacisti italiani).

Allarme nelle farmacie

Secondo Mandelli le farmacie territoriali “non hanno difficoltà a gestire il forte aumento di affluenza di cittadini, il vero problema è che mancano i farmaci”, afferma per poi aggiungere: “Siamo in ma non ci sentiamo in difetto perché la Fofi aveva previsto questa criticità e messo in guardia il sistema già durante la scorsa in primavera-estate. Se ora i farmaci non ci vengono consegnati, non c’è molto che possiamo fare”.

Allarme nelle farmacie

E si apprende ancora su Il Giornale quanto affermato dal presidente della Fofi: “Ci siamo messi in gioco tantissimo in questi ultimi anni e con il Covid siamo diventati la prima porta di accesso al sistema sanitario. Quindi ci dispiace non poter rispondere alle richieste dei clienti”. Un periodo che dunque chiama alla collaborazione, evitando per esempio di fare scorte di medicinali a casa, per permettere a tutti l’equa distribuzione dei medicinali.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004