“Eri il papà migliore del mondo”. Un lutto che ha sconvolto tutti, Alessandro muore a 58 anni: “Troppo presto te ne sei andato”

La Questura di Frosinone piange Alessandro Lombardi, sovrintendente capo della Polizia di Stato. L’uomo, stroncato da un arresto cardiocircolatorio, aveva 58 anni. Poliziotto dal grande fiuto investigativo prestava servizio al reparto Digos. La sua morte ha lasciato sgomenti non solo i colleghi ma anche quanti avevano avuto la possibilità di apprezzare le sue innate doti professionali ed umane.

Struggenti le parole del figlio su Facebook: “Per tutti quelli che non lo conoscevano era la persona più bella del mondo , un padre senza eguali, la persona che ti dava aria quando ne avevi bisogno. Ma ora non ci sei più mi hai lasciato troppo presto, dovevamo ancora fare miliardi di cose insieme”. (Continua a leggere dopo la foto)


E ancora: “Ora che non ci sei più non posso abbracciarti e dirti per l’ultima volta quanto ti amo. Ciao papà fa buon viaggio”. Anche il presidente della Provincia Antonio Pompeo ha voluto rendere omaggio al poliziotto. (Continua a leggere dopo la foto)

“Un servitore dello Stato, un garante della sicurezza ma soprattutto un uomo di indiscusse qualità umane che ho avuto l’onore di conoscere nelle tante occasioni in cui ha prestato servizio in Provincia e in altre sedi istituzionali del territorio. Fermo e determinato nell’esercizio del suo dovere che ha sempre accompagnato con il sorriso e la comprensione”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
E conclude: “La Polizia di Stato di Frosinone perde un’eccezionale professionalità. Questo maledetto virus non fa sconti. Alla famiglia di Alessandro Lombardi tutto il mio cordoglio come cittadino e come presidente della Provincia di Frosinone”.

Ti potrebbe anche interessare: “Non ce la faccio…”. Striscia la notizia, Enzo Iacchetti si commuove in diretta: “Sono psicolabile…”