Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Alessandro Limoncelli morto nel sonno

Alessandro, morto nel sonno a 35 anni. Nel 2000 un’altra tragedia in famiglia

  • Italia

Alessandro Limoncelli morto nel sonno. Aveva 35 anni l’infermiere trovato senza vita da un familiare nel suo letto, dove era andato a chiamarlo non vedendolo ancora. Domenica sera Alessandro era andato a dormire e non si è più svegliato. Un altra morte nel sonno dopo quella di Alessandro Di Stefano, scomparso a Cuneo solo pochi giorni fa.

Alessandro Limoncelli è morto nel sonno nella sua abitazione lungo l’Arceviese di Senigallia nella frazione di Bettolelle, a pochi metri dal centro abitato di Casine di Ostra, in provincia di Ancona, nelle Marche. A dare l’allarme sono stati i familiari poco dopo le otto di lunedì 23 maggio, che hanno chiesto l’intervento del 118, ma l’uomo era già deceduto. Sul corpo di Alessandro saranno disposti gli esami tossicologici e l’autopsia.

Alessandro Limoncelli morto nel sonno


Alessandro Limoncelli morto nel sonno


Sul posto, oltre agli operatori del 118 è intervenuta la polizia che ha avviato le indagini e ha perquisito la camera da letto di Alessandro ma non è stato trovato niente. La salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale in attesa dell’autopsia che verrà svolta martedì 24 maggio. Poche anche le informazioni trapelate su Alessandro Limoncelli. Un ragazzo sfortunato, perché ventidue anni fa, suo padre David aveva accoltellato e ucciso la moglie Giovanna mentre Alessandro e il fratello Andrea, all’epoca 14 e 12 anni, erano a scuola.

Alessandro Limoncelli morto nel sonno

Come riporta Ancona Today da domenica scorsa Alessandro Limoncelli aveva fatto perdere le proprie tracce dai social network, per amici e parenti era diventato impossibile anche rintracciarlo via telefono. Ieri mattina la tragica scoperta. Ora è compito degli inquirenti fare chiarezza su alcuni aspetti della vicenda e sulle cause del decesso di Alessandro Limoncelli, morto nel sonno domenica notte. A sciogliere i dubbi saranno anche gli esami tossicologici a cui sarà sottoposta la salma e solo dopo sarà fissata la data dei funerali.

Martedì un’altra tragedia nel Trevigiano. Luca Simionato, 54 anni, è stato trovato morto in un cantiere edile. A trovarne il corpo, ormai privo di vita, sono stati gli operai. L’uomo aveva perso qualche giorno fa la moglie, Giovanna Vanin, 55 anni, come lui nell’ambiente dei “bikers” trevigiani.

Choc in città, bimba di 4 anni precipita dal settimo piano e muore. 118 e polizia locale sul posto


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004