Arrestaste le due attrici Alessandra e Valentina Giudicessa: incastrate dalle telecamere

Alessandra e Valentina Giudicessa, le gemelle Pamela e Sue Ellen del film Come un gatto in tangenziale, protagoniste anche del programma di Paolo Bonolis Avanti un altro, sono nei guai. Come ha riportato il Messaggero, le due attrici sono state fermate; incastrate dalle telecamere di sorveglianza di un supermercato per aver rubato la carta di credito di una donna intenta a fare la spesa. In realtà il furto è avvenuto nel 2017, due mesi prima che il film uscisse nelle sale, ma solo nella giornata del 16 ottobre, il Pm Eleonora Fini contesta alle gemelle l’utilizzo indebito delle carte di credito e di furto aggravato.

A questo si aggiunge quello che è successo nel 2018, quando Alessandra e Valentina hanno rubato due profumi da 550 euro e quando sono state sorprese a fuggire con 18 capi di abbigliamento senza pagare. Quando è successo all’Eurospin di Via Acquafredda a Roma ha comunque dell’incredibile. Un colpo da vero maestro. Continua dopo la foto


Con un diversivo le due gemelle distraggono la malcapitata e, una volta rubata la carta di credito, riescono persino a mettere al suo posto il portafoglio. Poi la fuga in un negozio di gioielleria dove acquitano un paio di orecchini e poi arrivano in un negozio cinese di via Torrevecchia. In poco meno di due ore arrivano a spendere 1367 euro. Continua dopo la foto

Alessandra e Valentina Giudicessa avevano interpretato proprio due taccheggiatrici nella commedia di Riccardo Milani con Paola Cortellesi. Nel mese di febbraio erano finite agli arresti domiciliari, dopo che i carabinieri della stazione Eur avevano notificato loro l’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Roma su richiesta del sostituto procuratore Vincenzo Barba per il furto di maglioni, che sarebbe avvenuto il 13 dicembre scorso. Continua dopo la foto


{loadposition intext}
Loro si erano difese: “Mamma e papà avevano occupato – hanno raccontato – ora viviamo al secondo e al terzo piano, abbiamo due figli. Siamo persone per bene, borgatare ma rette”. Dopo il film e la partecipazione ad Avanti un altro sono tornate a fare le pulizie nel condominio, “ma vorremmo continuare a fare cinema”, avevano detto.

Ti potrebbe interessare: “Ho perso mia madre”. Rocco Papaleo, un dolore che non passa: Caterina Balivo si commuove