aldo forbice morto

“Era un pilastro”. Lutto in Rai, addio a uno dei volti storici del giornalismo italiano

Il mondo del giornalismo e della tv perde un grande personaggio. È morto a Roma, Aldo Forbice. Giornalista, saggista, scrittore, con una lunghissima carriera in Rai, conclusa come storico conduttore di Zapping su Radio Uno, Forbice era nato a Catania nel 1940: arrivato giovanissimo all’Avanti a Milano, entra in Rai alla fine degli anni 60.

Nel 1970 è alla guida di “Turno C” la prima trasmissione in Italia dedicata al mondo del lavoro. Passa poi al Tg1 come coordinatore delle sedi regionali, alla fine degli anni ’80 è vicedirettore del G3. Nel 1994 nasce Zapping, la trasmissione quotidiana radiofonica del Giornale Radio Uno che Forbice condurrà per ben 18 anni. Intellettuale, profondamente laico, spesso controcorrente, Forbice è stato impegnato per lunghissimi anni nel sindacato, nella Uil.

aldo forbice morto


Storico del lavoro, biografo di Bruno Buozzi, autore di numerosissimi saggi , una passione per l’arte e ed un forte impegno sul fronte dei diritti umani, Forbice aveva da poco pubblicato il suo ultimo saggio. Lascia la moglie e due figlie. Solo qualche giorno fa se n’era andato anche Gianfranco Colacito, giornalista professionista dal 1969, non ce l’ha fatta a superare la malattia che lo ha portato via all’età di 81 anni.

aldo forbice morto

Colacito era stato ricoverato all’ospedale di Teramo il 15 maggio scorso per un malore improvviso. Per 20 anni responsabile della redazione abruzzese dell’Agenzia Giornalistica Italia, Colacito era stato collaboratore del quotidiano ‘Il Tempo’ e de ‘Il Messaggero’, oltre ad essere uno dei pionieri delle prime televisioni private (Rta, Telemare, Tv Uno, Rete 8, Btv) con le quali ha collaborato.

aldo forbice morto

Nell’ultimo periodo della carriera giornalistica aveva fondato il sito d’informazione ‘Il Capoluogo.it’ e in ultimo il giornale online ‘InAbruzzo’ di cui era direttore responsabile. “Un personaggio – si legge sul sito dell’Odg – che ha fatto onore al giornalismo abruzzese. Nella sua lunga carriera ha attraversato tutte le articolazioni della narrazione giornalistica”.

Ti potrebbe anche interessare: Disastro funivia: a 5 anni ha perso genitori, fratelli e nonni. Il piccolo in coma dopo l’incidente