“Non uscite di casa”. La furia del maltempo sulla città, allerta massima: strade allagate, disagi

In Sicilia sembra l’Apocalisse. Intere zone dell’isola sono state prese d’assalto dalla furia dei venti e dei temporali che si abbattono su case, strade, automobili, distruggendo e smembrando. L’isola di fronte alla punta dello stivale è circondata dal Vortice Mediterraneo. Numerose automobili sono state trascinate via dal fango. E già il Dipartimento di protezione civile ha valutato allerta meteo arancione su gran parte della Sicilia.

Tante scuole restano chiuse per maltempo. Il prefetto chiede ai cittadini di non uscire di casa. “La condizione è di grande, grandissimo , rischio”. E oggi in Sicilia è atteso ancora maltempo sul settore centro-occidentale dove le piogge prenderanno la forma di temporali di forte intensità e in qualche caso accompagnati anche da grandine.

agrigento maltempo danni

“Il vortice Mediterraneo, al momento, sta scaricando a mare – avverte il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa – ma è molto vicino all’area Nord dell’Agrigentino – L’ondata di forte maltempo sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario”. Due automobilisti sono dovuti salire sul cofano della macchina per salvarsi.


agrigento maltempo danni

” Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l’evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all’Agrigentino”.

agrigento maltempo danni

La situazione è in evoluzione. Agrigento è già stata duramente colpita ieri, mercoledì 10 novembre, con automobili divorate dal terreno, frane, allagamenti. “Lancio un accorato appello – dice il prefetto Maria Rita Cocciufa – a tutti gli agrigentini, tutti in maniera indistinta, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa. Assolutamente non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio”.

Pubblicato il alle ore 13:32 Ultima modifica il alle ore 13:32