Assalto al caveau: ruspe, kalashnikov e terrore per un colpo “da film”


Nella notte a Quinto Vercellese è avvenuto un conflitto a fuoco a colpi di kalashnikov, tra i carabinieri una decina di banditi che avevano tentato di assaltare con una ruspa il caveau di un istituto di vigilanza. Per coprirsi la fuga, i malviventi, hanno dato fuoco ad alcune aut. Molte delle strade dopo la sparatoria risultano ancora inagibili. Secondo le prime informazioni raccolte, sarebbe stato un vigilante dell’istituto Fidelitas, dove è avvenuto l’assalto ad allarmare i carabinieri. I malviventi si sono presentati con un camion, dal quale hanno fatto uscire (come nei film) una ruspa con cui volevano demolire il muro di cinta e raggiungere il caveau, dove è conservata una notevole somma di denaro.