Pino Daniele, continua la battaglia sull’eredità: ecco chi favorisce nel testamento


L’eredità di Pino Daniele? Andrebbe in maggioranza ai figli più piccoli. Almeno nella quota di eredità nella sua disponibilità, il 25% del suo patrimonio, “ avrebbe fatto in modo di privilegiare i figli minori, avuti dalla seconda moglie Fabiola Sciabbarrasi”. A rivelarlo sono “fonti vicine alla famiglia”, come riporta il settimanale Oggi.

 

Il patrimonio del cantautore, come reso noto nei giorni scorsi dal quotidiano Il Mattino, è formato da diversi immobili nel Lazio, dove c’è la casa in cui vive proprio Fabiola con i figli, una villa sull’Aurelia, le case comprate per i figli Cristina e Alessandro, la villa di Formia finita alla prima moglie Dorina Giangrande, durante il loro divorzio. Ci sono ancora un appartamento a Formia e uno studio di registrazione. Poi, la tenuta in Toscana, tra Magliano e Orbetello, e il Tuscany Bay, il jazz bar, ristorante deluxe, di proprietà per il 90% di Pino Daniele e del 10% di suo figlio Alessandro, di cui la compagna, Amanda Bonini, era amministratore unico. A tutto questo, vanno aggiunti i proventi Siae: royalties che nel solo per il 2013 corrispondono a circa 350mila euro.

Ti potrebbe interessare anche: Funerali di Pino Daniele, è “guerra” tra i familiari…