Malasanità a Roma: operata per un tumore al rene, le asportano l’organo sano


Eclatante episodio di malasanità in Italia: operata per un tumore al rene, durante l’intervento le asportano l’organo sano. Vittima una donna 84enne operata all’ospedale Cto Alesini di Roma. “È accaduto alcuni giorni fa – spiega all’Adnkronos Salute Carlo Saitto, direttore dell’Asl Roma C, che ha la competenza sulla struttura – abbiamo avviato un’indagine interna e una prima relazione dovrebbe essere sul mio tavolo già questa mattina”. La volontà, insomma, è quella di capire come sia potuto accadere. “Alla paziente, con un adenocarcinoma – aggiunge Saitto – è stato asportato il rene sano durante l’operazione. Dobbiamo capire la dinamica dei fatti e dove le procedure non sono state rispettate».

 

I due elementi che aggravano la vicenda sono: la sostanziale inutilità e pericolosità nel sottoporre una donna di 84 anni a un intervento così rischioso. E la notizia, non secondaria, che il Cto in questione deve chiudere da quasi 10 anni, o meglio deve essere trasformato in un centro di cura, riabilitazione e applicazione di protesi della Asl e dell’Inail, l’Istituto per gli infortuni sul lavoro.

Ti potrebbe interessare anche: Allerta tumore, i 13 campanelli da non trascurare mai…









 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it