20 anni di carcere all’uomo che ha massacrato Chiara


Chiara rischia di non saperlo mai, ma l’uomo che le ha distrutto la vita oggi è stato condannato oggi pomeriggio a 20 anni di carcere dal tribunale di Roma. Maurizio Falcioni, 35 anni, era accusato di maltrattamenti e tentato omicidio. Massacrò di botte la fidanza che voleva lasciarlo, mandandola in coma. Chiara Monda Insidioso ha subito tre interventi alla testa e ora, in uno “stato di minima coscienza”  è inserita in un difficilissimo percorso di riabilitazione. (continua dopo la foto)



Ieri sera suo padre aveva messo su Facebook una foto scattata alla ragazza nel suo letto d’ospedale, “per ricordare che la vittima sarà per sempre lei”. Dopo la sentenza  Maurizio Insidioso è scoppiato in lacrime e ha commentato amaro: “L’incubo non è finito. Ora devo tornare da mia figlia che è in condizioni disperate”. Chiara in coma per le botte dell’ex. Il padre su Facebook: “Guardate il massacro”