Loris, un video di 40 minuti per incastrare la mamma


I movimenti di Veronica Panarello diventano un “filim”. Si tratta di un video di una quarantina di minuti montato dagli esperti di polizia e carabinieri che stanno collaborando con la procura di Ragusa, contenente tagli e montaggi delle immagini catturate dalle telecamere pubbliche e private quel sabato mattina a San Croce Camerina. Ovviamente è un lavoro a esclusivo uso e accesso riservato agli inquirenti, non disponibile ad altri soggetti: ore di filmati analizzati e selezionati fino a ridurli a quaranta minuti. Con ogni probabilità il video è stato utilizzato nel corso dell’udienza di convalida e mostrato a Veronica per dimostrare la tesi dell’accusa. E, ipotizza il Messaggero, non è escluso che sia stato già mostrato al marito, Davide Stival, prima che la moglie fosse messa in stato di fermo di polizia. E forse proprio dopo quella visione il papà di Loris potrebbe aver raggiunto la conclusione che “se è stata lei mi cade il mondo addosso”.

Loris: la madre ripresa dalle telecamere, lui mai








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it