Picchiava e teneva senza cibo moglie e figlia, arrestato medico a Roma


Maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni. Sono le accuse dalle quali dovrà difendersi Angelo Signoracci, 63 anni, medico legale finito in manette a Roma. Per anni, avrebbe picchiato la sua seconda moglie, una donna peruviana e la figlia minorenne di lei, facendole vivere in una casa senza mobili ed elettrodomestici e razionando loro il cibo. Le due erano costrette a dormire in uno stanzino privo di finestre, la ragazzina su una brandina, la donna a terra, su una coperta (continua dopo la foto)








Una donna lapidata con i fiori. Ecco il nuovo video di Benetton contro la violenza sulle donne

Quando la polizia è entrata nell’appartamento, in frigo ha trovato solo una bottiglia di latte. Secondo gli inquirenti, l’uomo voleva spingere in questo modo la donna a lasciare la casa e ad accettare la separazione. Lui ora dice di essere vittima di un raggiro della peruviana, ma amici della coppia hanno testimoniato sulla sudditanza psicologica in cui versava la moglie, che in passato avrebbe subito anche un aborto. Il medico, scrive Il Messaggero, è imparentato con la famosa dinastia dei Signoracci, tecnici dell’obitorio della Sapienza di Roma che hanno preparato le salme di Papi e altri personaggi celebri, come Aldo Moro, e quelle delle vittime della strage di Nassiriya

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it