“Fughe di notizie”. Denise Pipitone e il test del dna su Olesya, parla il conduttore della tv russa


“Attendiamo il gruppo sanguigno di Olesya, appena lo avremo lo confronteremo con quello di Denise. Se è compatibile si procederà con il prelievo e l’esame del Dna. Spero entro il weekend di avere le idee più chiare”. A dirlo all’Adnkronos è Giacomo Frazzitta, il legale di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, sparita nel nulla quando aveva appena quattro anni il primo settembre del 2004 mentre giocava davanti casa a Mazara del Vallo, nel Trapanese.

A riaccendere le speranze di mamma Piera che da anni lotta per riabbracciare la sua Denise è stato l’appello che una 21enne ha lanciato in una tv russa. La giovane ha raccontato di essere stata rapita da piccola. Trovata, quando aveva appena cinque anni in una stazione in compagnia di una nomade è stata poi affidata a un orfanotrofio. A colpire è la somiglianza con Piera Maggio. “Notevole”, ammette il legale. (Continua a leggere dopo la foto)






Olesya, questo il nome della ragazza, inoltre, ha la stessa età che avrebbe oggi Denise, ma non ricorda nulla della sua infanzia. “Sappiamo solo che non ha memoria del suo passato”, dice ancora Frazzitta. Mamma Piera resta in attesa. “Speranzosa ma cauta”. “In questi anni abbiamo visto tanti avvistamenti e segnalazioni”, ha detto il legale di Piera Maggio, la mamma della piccola scomparsa da Mazara del Vallo nel settembre del 2004. (Continua a leggere dopo la foto)






“Questa volta, però, stiamo seguendo una strada diversa, non abbiamo avviato i canali burocratici, giudiziari internazionali. C’è un contatto più diretto e speriamo di poter arrivare prima rispetto a quei canali. Io spero entro il weekend di avere le idee chiare”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

La svolta arriverà in diretta tv lunedì prossimo, quando пусть говорят (Pust’ govoryat, tradotto ‘Lasciali parlare’), il programma televisivo russo che aveva ospitato la giovane donna rapita da piccola rivelerà il risultato del test del dna effettuato su Olesya.

I conduttori del programma russo hanno impedito ogni fuga di notizie sui test del sangue di Olesya, che sono stati effettuati a inizio settimana. La tv russa aveva invitato anche Piera Maggio, che però è convalescente a seguito di un piccolo intervento chirurgico e quindi è impossibilitata a viaggiare fino in Russia.

 

“E quindi è tutto vero?”. Rosalinda Cannavò e Dayane Mello, il colpo di scena. Al quale il pubblico stenta a credere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it