Giù dal quarto piano in pieno centro, Federico è morto sul colpo. Aveva 21 anni, l’ipotesi terribile


Precipita dal quarto piano morendo sul colpo. La vittima è un 21enne studente universitario italiano del Polimoda, originario di Monza. Si chiamava Federico Schiraldi è morto nella notte tra domenica e lunedì a a Firenze, in via di Porta Rossa, centro del capoluogo toscano.  Inutile l’arrivo poco dopo del personale medico del 118 seguito da un’automedica. Erano circa le 3 di notte quando la quieta di Firenze è sta spazzata via dalle urla dei ragazzi.

Secondo una prima e frammentaria ricostruzione dei fatti, il ragazzo si trovava in una casa con altri sei studenti, tutti stranieri. In tre vivevano nella casa, mentre quattro erano lì per passare la serata. Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, e riporta Il Giorno nella sua edizione on line, nel corso della serata il giovane avrebbe bevuto alcolici, ed era stato accompagnato a letto dagli amici. Continua dopo la foto






Nella stanza che divideva con un altro ragazzo. Sembrava tutto nella norma, l’epilogo di una serata tra amici, invece la tragedia si stava consumando. Nessuno di è accorto di quanto era successo solo un tempo (non precisato) dopo,gli amici si sono accorti della sua assenza e hanno notato la finestra aperta, così hanno dato l’allarme, prima al 118 e poi ai carabinieri. Secondo quanto si apprende inoltre, la finestra dalla quale è caduto avrebbe un parapetto molto alto. Continua dopo la foto






Al momento i carabinieri non escludono l’ipotesi del suicidio, sebbene non ci sarebbe alcun elemento nella vita del giovane che faccia pensare che volesse togliersi la vita. Per escludere qualsiasi possibilità gli inquirenti stanno scavando nella vita del ragazzo alla ricerca di particolario qualche dettaglio che possa avvalorare la tesi terribile del suicidio. Viene percorsa anche la strada della caduta accidentale, mentre si esclude l’omicidio. Continua dopo la foto



 

A quanto scrive il Corriere della Sera, non è esclusa neppure la tragica pista di un ‘gioco alcolico’ finito male.  L’appartamento è stato posto sotto sequestro, nell’abitazione sono in corso rilievi della scientifica dei carabinieri, coordinati dal pm Giuseppe Ledda. L’autopsia potrà chiarire alcuni punti oscuri, come quello relativo all’assunzione di alcol. Nella mattina di oggi la mamma e lo zio del giovane brianzolo, ex studente del “Mosè Bianchi” di Monza, sono arrivati a Firenze.

Ti potrebbe interessare: Terribile incidente d’auto, l’ex calciatore della nazionale ricoverato in codice rosso. Le sue condizioni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it