Giallo sulla morte di Ilenia Fabbri, sgozzata in casa. L’ipotesi choc sul killer


Faenza, omicidio di Ilenia Fabbri, si fa avanti un’ipotesi choc. Ancora nessun colpevole per la morte della giovane mamma sgozzata e trovata priva di vita una pozza di sangue presso la sua abitazione in via Corbara. I risultati dell’autopsia effettuata sul cadavere della 46enne hanno confermato la causa del decesso: la donna riporta un taglio netto sulla parte sinistra del collo. Poi l’ipotesi.

Una fine drammatica quella di Ilenia alla quale non si riesce a trovare il colpevole. Secondo la ricostruzione dei fatti che hanno portato a uccidere la donna presso il proprio appartamento dove viveva con la figlia, l’attenzione si sposterebbe su quei 10 minuti delle prime ore dell’alba, quando intorno alle 5-5.30 l’ex marito di Ilenia passa a prendere la figlia per raggiungere Milano. (Continua a leggere dopo la foto).






Ma alle 6  del mattina, l’amica della figlia di Ilenia, rimasta a dormire nell’abitazione la notte precedente, effettua una telefonata alla 21enne per avvisarla di aver sentito un rumore. L’amica si è dunque chiusa in camera, nel timore che qualcuno fosse entrato nell’appartamento. E proprio a questo punto si fa avanti l’ipotesi choc. Secondo la ragazza, la sagoma di qualcuno sarebbe stata vista scendere le scale. (Continua a leggere dopo la foto).






Viene dunque allarmata la polizia. Un furto? No, qualcosa di più grave. Il corpo di Ilenia Fabbri è stato rinvenuto privo di vita all’interno del garage lasciato aperto. Gli inquirenti ipotizzerebbero dunque l’omicidio possa essere avvenuto su commissione. Nessuna traccia del killer, nè sulla porta di casa priva di segni d’effrazione, nè impronte di scarpe. L’ipotesi dell’omicidio su commissione comporterebbe che il killer potesse avere una copia delle chiavi di casa. (Continua a leggere dopo le foto).



Un omicidio studiato nel dettaglio, al punto che nessuna traccia al momento stia risultando evidente sotto gli occhi esperti degli agenti della polizia scientifica che si sono recati nuovamente sulla scena per esaminare al meglio gli ambienti in cui Ilenia ha incontrato la morte. Dunque una quinta persona, estranea a chi è stato vicino a Ilenia nelle sue ultime ore di vita, ovvero la figlia, la sua amica, l’ex marito e il nuovo compagno.

Coniugi di Bolzano, la svolta: è successo in tempi diversi. Peter e Laura, la scoperta sul telefono del figlio Benno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it