“È in terapia intensiva”. Ansia nel calcio italiano: l’incidente è avvenuto nella notte


È accaduto nella nottata appena trascorsa, quella tra il 5 e il 6 gennaio, il tremendo incidente automobilistico che ha coinvolto il dirigente della Roma. Ad oggi condizioni dell’uomo appaiono piuttosto critiche e lo scenario post incidente è risultato immediatamente gravissimo.

Una notte da incubo per l’attuale dirigente della Roma. L’uomo ha 43 anni ed è un ex portiere del Napoli e della Juve. Nella notte è stato trasportato in codice rosso al Gemelli ed subito un’operazione. Si spera il meglio, ma vediamo insieme la dinamica dell’incidente che lo ha coinvolto nella notte. (Continua dopo le foto)












Morgan De Sanctis ad oggi è ricoverato in terapia intensiva dopo l’asportazione parziale della milza e altri problemi seri che lo hanno riguardato. Al Gemelli di Roma si è precipitato immediatamente Bruno Conti. Dalle notizie che circolano al momento, il dirigente giallorosso non sembrerebbe in pericolo di vita. La dinamica dell’incidente appare ancora piuttosto ombrosa. Quel che si sa è che attorno alla mezzanotte l’auto Hyundai su cui viaggiava Morgan De Sanctis si è ribaltata. In principio il dirigente romanista ha scelto di recarsi alla clinica Villa Stuart per sottoporsi ai primi controlli, in seguito è stato trasportato all’ospedale Gemelli per appurare la presenza di eventuali lesioni interne e tenere sotto controllo il trauma cranico. (Continua dopo le foto)



Morgan De Sanctis ha riportato anche la frattura delle costole. Così come riporta tuttonapoli.net: “Il direttore sportivo della Roma nella notte ha subito un grave incidente automobilistico su via Cristoforo Colombo. L’ex portiere- riporta Il Messaggero –  in queste ore è stato sottoposto a intervento chirurgico all’ospedale Agostino Gemelli a seguito di un’emorragia all’addome, l’intervento è riuscito e si trova in terapia intensiva”.

Lutto nella politica italiana, si è spenta Emilia De Biasi. Il dolore dei colleghi di partito

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it