Auto contro un muro, mamma Marta muore a 34 anni. L’ultimo messaggio social: “Mai più occhi tristi”


Sono ancora da chiarire le cause e la dinamica dell’incidente che ha coinvolto Marta Gaggioli, 34 anni, morta dopo lo schianto a Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto. La donna era alla guida di un’auto ed è finita contro un muro lungo corso Italia. L’impatto è stato violentissimo: sul posto sono intervenuti i sanitari dl 118 che hanno tentato in tutti i modi di rianimare la 34enne e i carabinieri per gli accertamenti di rito.

Allo stato attuale nell’incidente non risulterebbero coinvolti altri veicoli. Il pm ha disposto l’autopsia per chiarire se il decesso della donna possa essere dipeso da un malore in seguito al quale ha perso anche il controllo della sua auto o se sia stato causato dall’urto del veicolo contro il muro. Gli inquirenti non escludono l’ipotesi del suicidio, che giustificherebbe la corsa contro il muro in direzione opposta a quella di marcia. (Continua dopo la foto)






Potrebbe anche trattarsi di un malore: sarà, dunque l’autopsia disposta dal pm a chiarire definitivamente se il decesso di Marta Gaggioli sia stato causato dallo schianto contro il muro o da un malore. E di conseguenza si capirebbero le cause dell’incidente. Non si esclude nulla: neanche la tesi del suicidio che è accreditata dal fatto che non ci sono altri veicoli coinvolti. Inoltre risulta che la vettura su cui viaggiava la donna non ha incontrato ostacoli nel suo cammino. (Continua dopo la foto)






Marta Gaggioli, 34 anni, grossetana, era mamma di una bimba di sei anni. In un post su Facebook scriveva a corredo di una foto in primo piano: “Mai Piu Occhi Tristi dice Un Amico… (Solo Denti!)”. “Eri piena di vita non riesco a credere che tu non ce l’abbia più. Ricordo le risate che mi facevi fare… Ciao bella”, si legge in uno dei tanti commenti sotto il post scritto dalla donna. (Continua dopo la foto)



 

Come si legge su Ilgiunco.net, “L’auto è stata sequestrata dai Carabinieri delle Stazioni di Buriano e Castiglione della Pescaia, che sono intervenuti nella notte sull’incidente avvenuto in corso Libertà. L’auto ha sbandato andando a schiantarsi contro un muro alla sinistra rispetto alla direzione di marcia. A bordo la sola conducente, morta a seguito dell’impatto, nonostante i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria, così come la vettura, posta sotto sequestro. Al momento sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri per stabilire l’esatta dinamica e le cause dell’incidente”.

“Un altro brutto colpo”. Risveglio amarissimo per Alfonso Signorini. La conferma è arrivata poco fa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it