“Non lo ha scelto lui…”. Maradona, altra polemica poche ore dopo la morte di Diego: “È normale che sia così”. Cosa è successo


“In Italia fa più notizia l’addio ad un uomo sicuramente bravissimo a giocare al pallone ma davvero poco apprezzabile per mille cose personali diventate pubbliche, piuttosto che l’addio a tante donne maltrattate, violentate, abusate. Oggi non sono la notizia più importante di questo Paese… nonostante stamattina ne abbia perse altre due. Non so davvero che pensare”.

Poi Laura Pausini aveva aggiunto. “Le nostre case, che stiamo vivendo tutti come unico posto sicuro, per molte donne ora possono essere il più pericoloso del mondo. È una paura che nessuna donna al mondo merita di provare e sapere che durante il lockdown (proprio oggi altri due casi in Italia) il numero di donne vittime di violenza da parte dei loro conviventi sia aumentato, mi fa ancora più rabbia.
Questa giornata serve per incoraggiare tutte le donne (ma anche amici e parenti che conoscono la situazione) a denunciare sempre qualsiasi atto di violenza, abuso o stalking. Diciamo STOP alla violenza sulle donne! Fatevi sentire forte!”. Continua dopo la foto






Parole che avevano sollevato un vespaio infinito e spinto anche Fiorella Mannoia ha intervenire nelle scorse ore. “Quando se ne vanno uomini così amati nel mondo intero è logico che succeda questa Non ha scelto lui di morire nella giornata mondiale contro il femminicidio”. Queste sono state le parole della cantante. Non sapevo che Laura avesse scritto quel commento, rispondevo solo ai tanti che scrivevano questa cosa”, ha però risposto la Mannoia. Continua dopo la foto






Dopo che i fan le hanno chiesto se quelle parole fossero riferite alla collega emiliana. Intanto, dopo gli scontri di ieri Diego Armando Maradona è stato sepolto vicino ai suoi genitori nel cimitero ‘Jardin de Bella Vista’ a Buenos Aires. Il feretro della leggenda del calcio è stato trasportato dalla Casa Rosada, il palazzo del governo dove era stata allestita la camera ardente, al cimitero, dove si è tenuta una cerimonia alla quale hanno partecipato solo i parenti e gli amici stretti del campione argentino. Continua dopo la foto



 


Numerosi fan hanno assistito lungo la strada al passaggio del corteo funebre per l’ultimo saluto a Maradona. A Napoli, città che lo ha adottato e amato profondamente, Diego Armando Maradona è stato ricordato ieri sera prima della partita di Europa League. Fuori dallo stadio San Paolo, migliaia di fiori e bigliettini per il ‘Diez’.

Ti potrebbe interessare: “Addio, amore”. Le lacrime di Stefano, l’alpino 81enne che suonava la serenata alla moglie sotto l’ospedale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it