Tragedia in pista, Osvaldo muore alla guida del suo go-kart: inutile ogni soccorso


Tragedia a Settimo Torinese. Perde la vita sulla pista di go-kart Osvaldo Bailetti, un uomo in pensione di 69 anni. Si trovava presso il circuito Le Sirene di Cavaglià  quando a causa di un improvviso malore l’uomo ha dovuto accostare a bordo pista, in prossimità della curva.

Avrebbe accostato il mezzo, secondo quanto riferito dai testimoni, per poi perdere i sensi. Probabilmente il cuore di Osvaldo ha smesso di battere ancora prima di quella curva. L’uomo è stato trovato accovacciato con la testa sul volante.  Il soccorso degli operatori sanitari non ha salvato il pensionato, nonostante tanti sono stati i tentativi di riportarlo in vita. Osvaldo era un cliente affezionato del circuito. (Continua a leggere dopo la foto).






Erano le 13 quando è avventa la tragedia. A dare l’allarme alcuni testimoni. E al momento, in memoria di Osvaldo, si chiudono le porte del circuito da sempre frequentato da Osvaldo e il suo gruppo di stimati amici. Non è la prima volta che accade.  (Continua a leggere dopo la foto).






E si legge su La Gazzetta Torinese: “Osvaldo Bailetti, per tutti Spiderman, icona vivente di uno sport (il Karting) dove la passione ti spinge a dedicarci una vita. E la vita lui l’ha dedicata a questo sport perchè Osvaldo, classe 1951, non più un “pivello” ma con lo spirito di chi ha 17 anni per tutta la vita”. Un vuoto incolmabile per parenti e amici. (Continua a leggere dopo le foto).



E ancora: “Il mondo dell’automobilismo sportivo e gli amici di sempre soprattutto del Karting, piangono un esempio di amore entusiasmo e passione”. La storia di Osvaldo riporta alla mente anche quella del giovane 33enne che ha perso la vita ad Altavilla, sempre in seguito a un malore improvviso avuto durante la percorrenza su un circuito per go-kart.

Nuovo Dpcm: quali sono le misure che potrebbero essere attive già da domani 2 novembre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it