“In modo clandestino”. Covid, già scattato l’allarme per questo fine settimana


Emergenza sanitaria, il rischio di assembramenti per Halloween si alza. Stando alle restrizioni e ai provvedimenti dell’ultimo Dpcm, anche la ricorrenza i Halloween sarà sicuramente diversa rispetto agli anni precedenti. Alla luce di un aumento considerevoli del numero dei contagi Covid, da evitare qualsiasi forma di assembramento sociale che possa incrementare dati già allarmanti.

Pare che esista la possibilità di festeggiare Halloween in piena sicurezza. Alcuni eventi sembrano aver previsto il rispetto delle regole restrittive, ma questo preoccupa comunque il Viminale alle prese con nuove restrizioni. Eppure le alternative sembrano esserci, e nelle diverse zone d’Italia si sta davvero pensando a tutto purchè la festa si faccia, ovviamente, nella sicurezza di tutti. (Continua a leggere dopo la foto).






Nel bresciano si fa avanti la cena con intrattenimento e pernotto per due, per fare solo un esempio. E per chi non ha la possibilità di spendere dai 150 ai 200 euro, nel milanese prende spazio il tradizionale party in casa, seppur con tanto con brindisi da 50 euro a bottiglia. Per chi sceglie l’hotel, un via di mezzo a soli 125 euro.  (Continua a leggere dopo la foto).






Da Jesolo, invece, arriva la proposta di un pub: una festa dalle 5 alle 7 del mattino, che invece a Roma si farebbe cadere verso l’ora di pranzo. O ancora, come riportato su Notizie.it una birreria a San Giovanni festeggia Halloween dalle 14 alle 18, mentre un locale di Campo de’ Fiori ha deciso di rimandare all’alba del giorno dopo. (Continua a leggere dopo le foto).



Tra le diverse proposte, l’idea di trascorrere Halloween in hotel con tanto di cena inclusa sembrerebbe stuzzicare molti, seppur dal Governo continui ad insistere una posizione più netta. Un esempio sarebbe dato dalla volontà espressa dai sindaci pronti a firmare ordinanze per rafforzare il Dpcm. Il caso più indicativo viene da Monopoli, dove il sindaco Angelo Annese, vieterebbe alcune attività, vietate le feste pubbliche o private. I trasgressori avranno una sanzione che va dai 25 ai 500 euro.

“Pronti 10 Covid center e 5 ospedali dismessi”. La decisione della Regione

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it