“Voglio che tu sappia una cosa…”. Fidanzati uccisi a Lecce, spunta fuori una lettera di Antonio De Marco


Nuovo retroscena sul terribile duplice omicidio di Lecce, con vittime i fidanzati Daniele De Santis ed Eleonora Manta. Stando a ciò che è stato riportato da ‘Il Quotidiano di Puglia’, il killer reo confesso Antonio De Marco avrebbe scritto una lettera subito dopo aver compiuto il brutale crimine. Questa missiva non è però mai stata spedita ed è rimasta nelle bozze della sua mail. Svelato anche il destinatario della stessa: a leggerla sarebbe stata una sua amica, compagna del corso.

Infatti, questa ragazza seguiva lo stesso corso di Scienze Infermieristiche all’università. Sono stati adesso i carabinieri della sezione Statistica ed Informatica del Ris di Roma a ritrovarla e a visionarla. Sotto la lente di ingrandimento ci sono anche i contenuti del cellulare del giovane, nonché tre pen drive che sono stati estrapolati per conto della Procura dall’ingegnere Silverio Greco. Ed ecco dunque che il giornale pugliese ha riportato il contenuto di questa lettera mai inviata. (Continua dopo la foto)






La missiva riportava il seguente testo: “Molto probabilmente sentirai o leggerai cose su quello che ho fatto e voglio essere sincero: sono stato io a farlo. Ora credo che ti farai tante domande, sarai scioccata, ma voglio che tu sappia una cosa: ti voglio bene, veramente, tu sei stata la mia prima amica…La mia prima amica è una ragazza che non posso né vedere né sentire, eppure sei stata una persona importante per me, ti ho detto delle cose che non pensavo avrei mai detto a qualcuno”. (Continua dopo la foto)






La lettera di De Marco è proseguita così: “Tu mi hai sempre confortato. Per tutto il supporto vorrei dirti grazie, grazie dal profondo del cuore. A questo punto credo che noi due non ci sentiremo più e anche se ci fosse la possibilità non penso che vorrai avere a che fare con me, per questo voglio farti un sincero augurio, spero davvero con tutto il cuore quello che io non ho avuto spero tu possa riceverne il doppio, spero che troverai un buon lavoro, che avrai una solida famiglia”. (Continua dopo la foto)



L’assassino della coppia di fidanzati ha concluso: “Spero che avrai dei bambini splendidi come te e una vita lunga e piena di soddisfazione, senza rimpianto e soprattutto ti auguro di non sentirti mai sola, te lo auguro davvero. Voglio che tu stia bene, grazie ancora per aver fatto parte della mia vita. P.S.: questo è un regalo che avrei tanto voluto inviarti”.

Positiva al covid viola la quarantena e viaggia in treno: dove è stata trovata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it