“In isolamento”. Coronavirus in Vaticano, paura per Papa Francesco: positivo nella residenza del Pontefice


Santa Marta, la residenza del Pontefice sotto attacco del virus. Un caso di positività reso noto dal Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni. Nello specifico si tratta i un soggetto asintomatico, posto in isolamento, così come chi è entrato a contatto con lui. Non si sa se anche il Pontefice sia stato sottoposto o meno al tampone.

Un soggetto positivo e asintomatico posto in isolamento ma non all’interno degli ambienti della Casa Santa Marta, dove abitualmente risiede. Si attende che il tampone diventi negativo. Come previsto dal protocollo, anche  i soggetti con cui l’individuo, di cui non è stata resa nota l’identità, ha avuto contatti sono stati sottoporsi al test. (Continua a leggere dopo la foto).






Nel frattempo il Direttore Bruni prova a rassicurare: “Il malato, al momento asintomatico, è stato posto in isolamento, come anche coloro che sono venuti in contatto diretto con lui, e ha lasciato temporaneamente Casa Santa Marta, dove abitualmente risiede” e aggiunge: “Si continuano ad osservare le disposizioni emanate dalla Santa Sede e dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. Ha infine assicurato che la salute di tutti i residenti della Domus viene tenuta costantemente sotto monitoraggio”. (Continua a leggere dopo la foto).






E le notizie promettono per il meglio dopo altri casi di positività riscontrati: “Nei giorni scorsi i tre casi positivi tra residenti e cittadini dello Stato della Città del Vaticano sono guariti”. Al momento salgono a 11  i casi di Covid tra le Guardie Svizzere: “È stato disposto da subito l’isolamento dei casi positivi e si sta procedendo con gli opportuni ulteriori controlli”. (Continua a leggere dopo le foto).



Il virus non risparmia neanche la Santa Sede, seppur ogni settore stia rigorosamente applicando ogni sistema di prevenzione e di monitoraggio. Un’Italia che si trova nuovamente a gestire il nascere di una seconda tanto temuta ondata, ma che ha dalla sua parte il primo periodo di contagio e la chiara visione di errori che in alcun modo vanno commessi per scongiurare il peggio e tenere sotto controllo la diffusione del virus.

Positiva al covid viola la quarantena e viaggia in treno: dove è stata trovata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it