“La Camera ridotta a un focolaio”. Altri due deputati positivi al coronavirus: chi sono


Coronavirus, ancora positivi nel mondo della politica italiana. Lo hanno annunciato attraverso due post condivisi su Facebook sui loro rispettivi profili. Positivi al virus la deputata del gruppo Misto Alessandra Ermellino e l’onorevole della Lega Eugenio Zoffili.

Alessandra Ermellino così rende pubblica la conferma della positività al virus: “Con la Camera dei Deputati ridotta a un focolaio, sarebbe stata solo una questione di tempo prima che anche io risultassi positiva così come il tampone ha certificato. Da marzo chiediamo interventi per svolgere il nostro lavoro in sicurezza, e invece siamo qui a fare la conta dei superstiti. Prendiamola con filosofia.. per il momento”. (Continua a leggere dopo la foto).






E a seguire anche il deputato della Lega, Eugenio Zoffili, prova a tranquillizzare tutti:  “Tampone positivo, cari amici. Non preoccupatevi per me, sintomi blandi, sto bene. Continuerò a lavorare anche da casa. Vi voglio bene”. Montecitorio in allarme nelle ultime settimane, con una rete di contagi Covid sempre più fitta e preoccupante. Un dato schiacciante è stato raggiunto il 6 ottobre, quando Roberto Speranza ha annunciato le nuove restrizioni del Dpcm e la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio del 2021 e il numero degli assenti registrato era di 45. (Continua a leggere dopo la foto).






E alla luce dei nuovi contagi, dopo Mariastella Gelmini di Forza Italia e Davide Crippa di M5s, su twitter così si esprime Enrico Borghi del Pd: “Mi chiedo che cosa debba accadere ancora per svegliare dall’inanita’ chi di dovere. Ormai Montecitorio è una roulette russa”, seguito su facebook dal deputato ex M5s e ora al Misto Paolo Lattanzio: “La Camera dei Deputati è diventata un focolaio vero e proprio. Da marzo chiediamo interventi seri, sicurezza e di smetterla con questo vergognoso indegno approccio ideologico e incompetente. Sono furioso!!!”. (Continua a leggere dopo le foto).



Altri positivi confermati negli ultimi giorni, anche Beatrice Lorenzin del Pd, Massimo Ungaro di Iv e Luca Pastorino di Leu. Dati alla mano, viene assicurata la messa in atto del protocollo di sicurezza, quindi l’obbligo di quarantene fiduciarie per chi è entrato in contatto con positivi, tutto nella speranza di riuscire a contenere la diffusione del virus prima che sia troppo tardi.

“Abbiamo una data”. Coronavirus, finalmente una buona notizia del virologo Roberto Burioni sul vaccino

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it