Tromba d’aria si abbatte sulla città: alberi sradicati, tetti scoperchiati e allagamenti


Il maltempo, che da giorni imperversa sull’Italia, ha continuato in queste ore a flagellare la Penisola con raffiche di vento, pioggia intensa, trombe d’aria, neve sui rilievi, colpendo in particolare il centro sud.

Una tromba d’aria accompagnata da una bomba d’acqua ha colpito nel pomeriggio di domenica 27 la città di Nettuno, sul litorale laziale. Strade allagate ed auto sommerse in particolare nella zona di Tre Cancelli e del Santuario di Nostra Signora delle Grazie. Decine i tetti scoperchiati come testimonia questo video girato in via Dei Frati. (Continua a leggere dopo la foto)






L’Amministrazione comunale e il Sindaco Alessandro Coppola a rinviare l’apertura delle scuole. Tutto chiuso quindi lunedì 28 settembre per le scuole comunali dal nido alle medie. Saranno fatte le verifiche in ogni plesso e già da martedì, salvo imprevisti, si dovrebbe poter tornare in classe. Nelle prossime ore notizie più precise sulla riapertura. L’ordinanza del Sindaco che annuncia lo stop al primo giorno di scuola è pubblicata sull’Albo pretorio. (Continua a leggere dopo la foto)






Allagamenti e alberi caduti a Roma a causa della pioggia battente. Sono oltre 100 gli interventi della polizia locale di Roma Capitale a seguito dell’ondata di maltempo che ha colpito la città. In qualche località sono anche comparsi i fiocchi bianchi: neve e temperature vicine allo zero sul Monte Bove e sull’alta Valle di Bove; neve fuori stagione anche sul Monte Amiata dove questa mattina un manto di circa 15 centimetri ricopre la vetta. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Freddo in Umbria con la prima neve sul monte Vettore. A Roma la pioggia intensa ha causato allagamenti di vie, voragini, strade chiuse, caditoie e tombini otturati e la Protezione civile regionale prevede precipitazioni per le prossime 18-24 ore; piogge intense anche in Toscana; prorogata l’allerta meteo in Campania anche per domani.

Baby George, un regalo di 23 milioni di anni fa: che emozione per il principino!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it