Coronavirus, balzo dei positivi. È il numero più alto di contagi dalla fine del lockdown


Ancora un boom di contagi da coronavirus in Italia. Secondo il bollettino ufficiale del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.912 nuovi positivi su 107.269 tamponi effettuati, a fronte dei 1.786 nuovi casi su oltre 108.000 tamponi del giorno prima.

Il numero dei nuovi contagi da covid-19 è il più alto dalla fine del lockdown. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, si attesta a 206.235. Nel bollettino quotidiano del ministero della Salute è riportato anche il numero delle vittime conteggiate nelle ultime 24 ore. In Italia sono morte altre 20 persone (tre in meno rispetto a ieri, giovedì 24 settembre). Il numero delle vittime da inizio pandemia sale a 35.801. I guariti sono 954 (ieri 1.097), per un totale di 222.716. (Continua a leggere dopo la foto)






Come nella giornata di giovedì 25 settembre Anche non ci sono regioni a zero nuovi casi. Tra le regioni più colpite la Lombardia con 277, poi la Campania con 253 e il Lazio con 230 contagi. Il governatore della Campania De Luca, dopo aver emanato l’ordinanza sull’obbligo della mascherina anche all’aperto, ha spiegato che se i casi aumenteranno dovrà prendere nuovi provvedimenti. (Continua a leggere dopo la foto)






“Se vogliamo convivere con il Covid tenendo aperte le attività economiche, dobbiamo rispettare rigorosamente le regole e sottoporci a qualche piccolo sacrificio. La mascherina va indossata sempre quando si è fuori, e sulla bocca. Se non sarà così, e tra 3 o 4 giorni verificheremo con i nostri epidemiologi che la curva del contagio, anziché stabilizzarsi o scendere si aggrava, noi chiuderemo tutto”, ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso di una diretta Facebook. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Se l’alternativa è passeggiare in allegria o avere i morti per strada, io credo che non ci siano dubbi sulla scelta da fare. Non è una cosa che fa piacere dire – ha aggiunto – ma abbiamo il dovere di dirla. Vi invito calorosamente, vi prego di raccogliere questa raccomandazione, facciamo questo piccolo sacrificio se vogliamo tenere aperte quante più attività economiche possibili, altrimenti non sarà consentito”.

Coronavirus, boom di contagi in 5 province. Perché la situazione preoccupa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it