Mamma e figlio scomparsi in autostrada: “Cosa è successo dopo l’incidente”. Emergono dettagli sulla sofferenza della donna


Messina, Viviana Parisi e il piccolo Gioele, le indagini proseguono. Scomparsi subito dopo essere stati coinvolti in un incidente stradale, mamma e figlio, 43 anni lei e 4 anni lui, continuano a non trovarsi.  Tutto è avvenuto  sull’autostrada A20 Messina-Palermo, all’altezza di Caronia, quando la donna, forse in preda a una forma di disorientamento, si è allontanata con il figlio senza fare ritorno.

La Polizia Stradale ha lanciato un appello a tutti. Dopo aver abbandonato la sua Opel “Corsa” di colore grigio, Viviana e il piccolo sembrano essere scomparsi nel nulla.  L’auto, lievemente danneggiata, è stata ritrovata sul viadotto Pizzo Turda della A20, in territorio di Caronia, sulla carreggiata lato mare in direzione Palermo. E dentro la macchina, la borsa con i documenti e il cellulare di Viviana. (Continua a leggere dopo la foto).






Un particolare non del tutto irrilevante che fino a ieri ha lasciato che gli investigatori ipotizzassero una vera e propria fuga, forse conseguenza di una forma di disorientamento. Ma qualcosa continua a non convincere e il ‘giallo’ si infittisce. Dal 3 agosto 2020 della donna e del piccolo Gioele non si hanno più notizie nè tracce. Secondo quanto dalla donna riferito al marito, lei e figlio sarebbero dovuti andare al centro commerciale di Milazzo. (Continua a leggere dopo la foto).






Priva di cellulare, Viviana al momento non avrebbe modo di chiamare i proprio familiari, ma lo farebbe ne avesse la possibilità? Emerge oggi una triste realtà sulla vita della donna, che da tempo sarebbe colpita da una forma acuto di depressione. È quanto ha affermato una conoscente di Viviana intervistata dalla Rai. Una crisi esistenziale che il periodo del lockdown ha fatto aggravare. (Continua a leggere dopo le foto).



E il piccolo Gioele, in tutto questo, è sempre stato la sola ancora di salvezza di Viviana nonchè il motivo per continuare a credere che quel dolore dell’anima potesse scomparire prima o poi. Viviana non si è mai separata dal piccolo, ma in lei la voglia di evadere e di riprendersi il suo passato lavorativo sembrano non averla mai abbandonata. Lo si apprende su Il Corriere.it: “Non ho più niente ma pian piano se arrivano alcune serate vorrei riprendermi il mio passato per andare avanti con il presente e il futuro se Dio vuole, riprendere un po’ la mia vita lavorativa per vivere, per ritornare nella famiglia, per condividere di nuovo tutto, collaborare con il mio compagno di viaggio che comunque da solo ha continuato a lottare come si fa con tutto nella vita per il lavoro e la quotidianità”.

Lutto per l’amato cantante, il fratello gemello è morto all’improvviso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it