Coronavirus, la ‘moda’ choc spaventa l’Italia: sputi su maniglie delle auto e citofoni per contagiare


“Arrivano dalla periferia, girano in bande e vestono tutti uguali come in Arancia Meccanica”. Schiamazzi fino a tarda notte, atti di vandalismo e ritorsioni contro gli abitanti che provano a far valere le loro ragioni. È la descrizione choc delle notti in zona Trastevere, a Roma.

La denuncia al Corriere della Sera arriva da Fiorenza Cipollone, costumista per il cinema e la televisione. Non solo, a fare paura è la nuova ‘moda’ dei teppisti: sputare sulle maniglie per attaccare il coronavirus. E ovviamente a Roma è scattata la psicosi. L’ultimo episodio risale a sabato sera. A Testaccio, uno dei quartieri simbolo del divertimento notturno della Capitale. Una fila di 32 veicoli “colpiti” da sputi. (Continua a leggere dopo la foto)






Ad aiutare gli automobilisti spaventati da un possibile rischio contagio ci ha pensato il gestore di una discoteca del Monte dei Cocci che ha messo a disposizione igienizzanti per pulire le portiere delle macchine. “Il minimo che possono fare è pisciarti sulla porta. Se protesti ti sputano su maniglie e citofoni, con la speranza di attaccarti il Covid”, scrive ancora Fiorenza Cipollone. (Continua a leggere dopo la foto)






Una situazione di paura e disagio quella raccontata dalla donna: “Io abito al piano terra, ho barricato le finestre e circondato la proprietà con il nastro bianco e rosso nella speranza che non si avvicinino”. Episodi ripetuti nel corso delle settimane fino a tarda notte: “Quando va bene gli schiamazzi arrivano alle 4 del mattino. Le abbiamo provate tutte, con denunce a ripetizione, ma qui ci vorrebbe la Wehrmacht della Germania”.

E ancora: “Se chiamo io il numero unico mi dicono di prendere un tranquillante e di andare a letto. A volte ho anche dovuto ritirare la segnalazione, perché non appena i ragazzi capiscono che stanno per arrivare gli agenti, allora se ne vanno”. (Continua a leggere dopo la foto)


rhdr

 

Come riporta il quotidiano online Leggo: “Stiamo verificando le telecamere della zona – spiegano dal comando della municipale – per identificare i responsabili e mettere fine il prima possibile a questa stupida e pericolosa provocazione”. I vigili stanno indagando e cercano testimoni che hanno assistito alla scena e possano fornire particolari utili.

“Lo vedrete presto”. Michael Schumacher, la rivelazione sconvolgente di Jean Todt

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it