Mamma di 47 anni trovata morta, cranio fracassato: la scoperta choc in un parcheggio


Tragedia nel Veronese.  Il corpo della vittima, una donna di 47 anni, è stato rinvenuto nel parcheggio delle Terme di Colà a Lazise. Come riporta Il Gazzettino, la mamma e casalinga, era originaria di Bussolengo.  Il ritrovamento del cadavere è avvenuto intorno alle 6,30.Evidenti le tracce di lesioni al cranio, che portano le forze dell’ordine a confermare l’omicidio.

Micaela Bicego, originaria e residente a Bussolengo, si spegne per sempre all’età di 47 anni. In seguito al ritrovamento del cadavere, avvenuto nel parcheggio delle Terme di Colà, chiari i segni della violenza perpetuata sul corpo della donna. Lesioni al cranio che lascerebbero confermare il caso di omicidio. I militari hanno subito condotto in caserma il marito e il figlio della donna per procedere nell’interrogatorio. (Continua a leggere dopo la foto).






A procedere nelle indagini i carabinieri della scientifica, che alle 6,30 del mattino hanno ritrovato il corpo di Micaela. Si ipotizza che l’omicidio sia avvenuto durante le ore notturne. Infatti a dare l’allarme il figlio della vittima, che alle ore 4,00 non vedeva la madre fare ritorno in casa. La testimonianza del ragazzo è fondamentale, posto che ha dichiarato che i genitori erano reduci da un litigio. (Continua a leggere dopo la foto).






Nello specifico, le indagini sono state affidate al Nucleo investigativo del Comando provinciale dei carabinieri di Verona insieme alla Compagnia di Peschiera del Garda (Verona). L’autopsia sul corpo della vittima è stata disposta dal magistrato di turno e darà ulteriori elementi atti a ricostruire le dinamiche della tragedia. Il cadavere è stato avvistato da un giovane intento a fare jogging nell’area del parcheggio delle Terme. (Continua a leggere dopo le foto).



Come riportato su TgR Veneto, il corpo della vittima  era riverso a terra ed è stato ritrovato proprio accanto alla sua automobile. Lesioni molto profonde al cranio, probabile motivo del decesso di Micaela. La causa della morte sarebbe dovuta ad un investimento fatto di proposito: la vittima ha lesioni su tutto il corpo, fatale lo schiacciamento della testa. Solo dopo aver ascoltato la deposizione del marito della vittima, si potrà raggiungere un quadro più esaustivo dell’omicidio. Si rimane in attesa di ulteriori riscontri sul caso.

Coronavirus, nuovo focolaio in Italia. 15 positivi, sono tutti giovani

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it