“Per terra”. Giuseppe Conte entra a sorpresa con la fidanzata Olivia. E il gesto spiazza tutti


Giuseppe Conte, la sorpresa del presidente del Consiglio lascia senza parole. Seduto in piazza con al fianco la fidanzata Olivia Paladino, il premier Conte ha partecipato alla serata inaugurale dell’arena del Cinema America nella piazza romana di San Cosimato, a Trastevere. In piazza anche il presidente dell’associazione Piccolo America, Valerio Carocci. Tutti muniti, rigorosamente di mascherina.

Simbolica ma non solo, la partecipazione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, seduto in piazza San Cosimato, a Trastevere, Roma, con la fidanzata Olivia Paladino. In occasione della proiezione del film ‘La Bella Vita’, opera d’esordio del regista Paolo Virzì, la presenza di Giuseppe Conte riesce a comunicare il senso di una collettività unita per la ripartenza di un sistema, anche culturale, frenato da un’emergenza sanitaria dal forte impatto epocale. (Continua a leggere dopo la foto).






Un palco che ha visto salire lo stesso Paolo Virzì così come gli attori protagonisti della pellicola, ovvero Sabrina Ferilli, Claudio Bigagli e Massimo Ghini. La stessa Sabrina Ferilli ha affermato: “Questo film per me è stato un sogno. Dopo è iniziato un mestiere”, riprendendo anche le parole del regista Virzì che ha dichiarato di voler “rappresentare un operaio fragile. È stato il primo, poi ne ho fatti 14”. (Continua a leggere dopo la foto).






A coronamento di un senso collettivo e di una partecipazione attiva all’evento, anche il presidente Conte, elegante ma anche pronto a sedersi in piazza, a terra e tra la folla, con la maglietta rossa e gialla del Cinema America tra le mani. Misure di sicurezza scrupolosamente rispettate grazie ai segnaposto posizionati a terra e la possibilità di sostenere un settore che auspica una pronta ripartenza. (Continua a leggere dopo le foto e il post).



Ma la piazza di San Cosimato non si ferma. Previste anche altre serate in programmazione per il fine settimana romano. Sabato 4 luglio, la proiezione del cartone animato La Carica dei 101, mentre domenica 5 luglio sarà la volta di Ovosodo di Paolo Virzì. Un’Italia che aggiunge gradualmente tasselli per ricostruire il puzzle di un Paese segnato da una crisi, ma con tutta l’intenzione di trovare nella collaborazione di tutti la via per restituire l’immagine collettiva del tessuto sociale.

Addio ai gemellini uccisi dal padre, applausi e dolore all’arrivo dei feretri dei piccoli Elena e Diego

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it