Ritrovati i telefoni di Elena e Diego, i gemellini uccisi dal padre. Perché li aveva fatti sparire


Sono probabilmente di Elena e Diego, i gemellini di 12 anni uccisi dal padre nella casa a Margno, in Valsassina, i telefonini ritrovati nella campana per la raccolta del vetro nella piazza della funivia, poco distante dalla casa dove sono stati ritrovati morti. A ucciderli è stato il padre Mario Bressi che poi si è suicidato gettandosi da un ponte. L’uomo aveva mandato dei messaggi su WhatsApp alla moglie, tre per la precisione, prima di uccidere i figli e uccidersi a sua volta.

Nel primo messaggio Bressi faceva riferimento a questioni di gestione quotidiana dei ragazzini, nel secondo diceva che avrebbe voluto portarli in vacanza (questo secondo messaggio conteneva anche delle foto), il terzo è una lunga lettera di accusa alla moglie, rea, a suo avviso, di aver rovinato la famiglia. Le ha scritto che non avrebbe più visto i figli e che soffriva per quel che stava succedendo tra loro. Prima di uccidersi, Mario Bressi aveva fatto sparire i cellulari dei figli in modo che alla moglie non restasse più niente dei suoi bambini. Continua a leggere dopo la foto









I telefoni ritrovati nel bidone della raccolta del vetro a Margno sono probabilmente i telefoni dei due gemelli. Dopo aver ucciso i gemelli l’uomo si è gettato da un ponte ed è probabile che, nella stessa zona dove si è ucciso, venga ritrovato anche il suo telefono cellulare. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe buttato via i telefoni di Elena e Diego in modo che la madre non potesse conservare neanche le foto dei suoi amati gemelli. Continua a leggere dopo la foto






Ora i due cellulari verranno analizzati dai carabinieri che stanno conducendo le indagini diretti dal procuratore di Lecco, Antonio Chiappani e dal pm Andrea Frigoni. Nel frattempo, alla ricerca di altri particolari, è stato sequestrato anche il computer di Mario Bressi. Nelle prossime ore, invece, verrà condotta l’autopsia sui corpi dei gemellini per capire di più su cosa sia effettivamente successo. I due bambini sono stati sedati? Continua a leggere dopo la foto



 

A che ora sono morti? L’esame autoptico che sarà condotto dall’anatomopatologo Paolo Tricomi potrà fornire ulteriori dettagli che serviranno a far luce su un caso spinoso. Mario Bressi e la moglie Daniela Fumagalli stavano vivendo un momento di crisi e lei aveva chiesto la separazione. Stando alle testimonianze raccolte, niente faceva sospettare che l’uomo potesse spingersi a tanto.

“Li ho sentiti felici”. L’ultima chiamata di Elena e Diego a mamma Daniela prima di essere uccisi dal padre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it