Padre strangola i figli poi si suicida: l’ultimo sms choc alla moglie


Due bambini sono stati trovati morti in casa a Margno, in provincia di Lecco. A scoprire i corpi questa mattina è stata la madre nella casa di villeggiatura della famiglia. In una località poco distante è stato trovato il corpo del padre dei bambini, Mario Bressi, 45enne, che dopo si è suicidato gettandosi dal ponte della Vittoria a Maggio di Cremeno, poco distante dall’appartamento in cui è avvenuto il duplice omicidio, a Margno, nel Lecchese.

Questa l’ipotesi più accreditata dai carabinieri che hanno trovato i corpi senza vita delle due piccole vittime in un condominio vicino alla locale funivia montana e non lontano, successivamente, anche il cadavere del padre. Elena e Diego erano gemelli e avevano 12 anni. La famiglia originaria di Gessate, in provincia di Milano, si trovava in vacanza a Margno. Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, poco prima di uccidere strangolando i due figli gemelli l’uomo ha inviato un sms alla moglie, dalla quale si stava separando. (Continua a leggere dopo la foto)






Come detto, è stata proprio la moglie e madre dei bambini a trovare i corpi dei figli. La donna era giunta dal Milanese disperata dopo aver ricevuto un messaggio dal marito, da cui pare fosse in fase di separazione. Un messaggio per informarla che non avrebbe rivisto i figli. La donna si è precipitata in Valsassina arrivando quando ormai però era troppo tardi. (Continua a leggere dopo la foto)






Secondo i rilievi del medico legale, giunto sul posto, i bambini sarebbero morti per soffocamento, forse dopo essere stati sedati. L’uomo dopo il delitto si è allontanato per poi gettarsi dal ponte della Vittoria a Cremeno. “Stanotte ho sentito dei rumori sordi, non capivo. Poi questa mattina presto ho sentito delle urla e sono uscito: ho fatto la rampa di scale e ho visto la madre dei ragazzini che si rotolava disperata. Urlava “non si svegliano, non si svegliano”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Anche gli uomini della Croce rossa piangevano”, ha raccontato un vicino di casa di Mario Bressi. “Conosco bene la famiglia, sono villeggianti da tanto tempo qui a Margno, come noi – aggiunge sconvolto il vicino di casa -. Conosco il nonno, insomma ci conosciamo tutti. I ragazzini ieri sera giocavano felici nel cortile. È tremendo, non posso crederci”.

 

Orrore in casa, padre uccide i figli di 12 anni e si suicida: la scoperta choc della mamma

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it