Muore a 50 anni. Roberta uccisa dalla malattia in soli 6 mesi: “Addio sorriso”


Roberta Padoan si spegne per sempre. Muore all’età di 50 anni nell’ospedale civile di Venezia, dove negli ultimi mesi è stata assistita senza sosta anche dalla sorella Susanna e dal fratello Luca, che le sono rimasti affianco fino all’ultimo. Caratterialmente solare, sempre pronta a mostrare il suo splendido sorriso, circondata dalle amiche e devota al suo mestiere. La notizia della scomparsa commuove tutti profondamente.

Roberta era la cameriera del bar “Maleti” in Gran Viale. Tanti anni di servizio fino al 2019. Instancabile lavoratrice, si distingueva sempre per la predisposizione alle relazioni e per il suo immancabile sorriso. Prima ancora che emergesse la manifestazione della malattia, Roberta ha lavorato per circa un anno anche al ristorante “da Mauretto” a Malamocco. (Continua a leggere dopo la foto).









Non ha mai compiuto un passo indietro, neanche con il sopraggiungere della malattia, portando avanti con coraggio e determinazione la sua lotta, contando anche sull’amore e la vicinanza dei suoi familiari, instancabili quanto lei a non perdere mai la speranza. La chiesa di San Nicolò al Lido darà l’ultimo saluto a una grande guerriera. (Continua a leggere dopo la foto).






Solo sei mesi, per spegnere per sempre la vita di Roberta, che fino all’ultimo ha sperato di poter tornare presto al lavoro. Ma i segni sul viso mostravano più di quanto Roberta stessa volesse nascondere. Impossibile colmare quel vuoto, per amiche, familiari, clienti, rimasti sconvolti non appena appresa la notizia del decesso. (Continua a leggere dopo la foto).



Il ricordo di Roberta continuerà a vivere così, come riporta Il Messaggero: “E in questo suo impegno, personale e professionale, ha speso buona parte della sua vita. Al mattino per il caffè, o alla sera per l’orario dell’aperitivo, lei non dimenticava mai di donare un sorriso o una parola gentile per tutti. Anche quando i turni di lavoro erano lunghi e difficili”, sempre circondata dalla stima e dall’affetto di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerla.

Strage familiare: 4 bambini e i genitori trovati morti nell’auto parcheggiata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it