Rischio avvelenamento, prodotto alimentare subito ritirato dai supermercati


Rischio avvelenamento, la notizia è ufficiale. Una sospetta presenza di botulino nel lotto di zuppa con legumi e cereali distribuita da Esselunga e Consilia ha portato il ministero della Salute a diffondere il richiamo del prodotto. Nello specifico, si tratta della zuppa prodotta da Zerbinati nello stabilimento di via Salmazza 7 a Borgo San Martino, in provincia di Alessandria, distribuita anche a marchio Esselunga e Consilia sempre con il numero di lotto 20-113. Ma non solo. Ritirati anche due lotti di taleggio

Monoporzioni da 310 grammi quelle delle zuppe a marchio Zerbinati, ma anche in porzioni da 620 grammi quelle a marchio Consilia con data di scadenza 01/06/2020, e con data di scadenza 20 maggio se a marchio Esselunga. I clienti che hanno già acquistato il prodotto con il numero di lotto indicato, sono chiamati a restituirlo al punto vendita d’acquisto. Per informazioni, contattare il servizio clienti Esselunga al numero verde 800-666555. (Continua a leggere dopo la foto).










Non una cosa da poco. Il botulismo, infatti, è una malattia paralizzante causata da una tossina prodotta dal batterio Clostridium botulinum, riscontrato frequentemente in preparati di origine vegetale. Un’emergenza di salute pubblica ma anche un problema di sicurezza alimentare, dunque. Il botulismo può colpire individui di qualsiasi età e non è trasmissibile da persona a persona. (Continua a leggere dopo la foto).






I sintomi possono essere avvertite tra le 6 ore fino a un 15 giorni dopo l’assunzione, anche se la comparsa è compresa normalmente tra le 12 e le 36 ore. Può comportare annebbiamento e sdoppiamento della vista, e persino difficoltà di movimento, secchezza alla bocca, difficoltà a deglutire. Il recupero è molto lento. Ritirati anche i due lotti di taleggio Dop a marchio Cademartori. Di questi ultimi, Carrefour e Coop hanno diffuso il richiamo, in tal caso, per una presunta contaminazione da Listeria monocytogenes rilevata in autocontrollo. (Continua a leggere dopo la foto).



I prodotti coinvolti sono distribuiti in confezioni da 200 grammi e fanno parte dei lotti LA0403 200126 con scadenza 19/06/2020 e LA0603 200127 con scadenza 20/06/2020. Il taleggio richiamato è stato prodotto da Egidio Galbani Srl nello stabilimento di via Vittorio Veneto 13, a Introbio, in provincia di Lecco (marchio di identificazione: IT 03 137 CE). E anche in questo caso, il prodotto con i numeri di lotto segnalati dovrà essere restituito al punto vendita d’acquisto. O contattare  il numero verde 800 199048 per ricevere informazioni.

“Complimenti per la sensibilità!”. Sonia Bruganelli fa infuriare tutti: il delirio sotto alla nuova foto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it