Sbalzato fuori dall’auto, Marco è morto sul colpo: grave la ragazza che era con lui


Un ragazzo di 28 anni, Marco D’Agostino, classe 1992 di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria è morto a seguito di un drammatico incidente in località Fagnano nel comune di Trevenzuolo, dopo quella che sembrerebbe essere un’uscita di strada autonoma.

Nella stessa auto era presente anche V.C., 20enne anche lei di origine calabrese, che è stata trasportata in codice rosso all’ospedale di Brescia a causa delle gravi ferite subite. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Villafranca, per svolgere gli accertamenti utili a comprendere la dinamica di quanto avvenuto. Continua dopo la foto









Stando ad una prima ricostruzione, non erano ancora scoccate le ore 20 ed i due stavano percorrendo la Strada Provinciale 50/A che conduce ad Erbé a bordo di una Fiat 600, quando Marco D’Agostino avrebbe perso il controllo della vettura mentre percorreva una curva, per cause ancora al vaglio dei militari. L’auto a quel punto sarebbe prima finita in un piccolo avvallamento presente a bordo strada, per poi concludere la propria corsa contro una siepe, ribaltandosi: Marco D’Agostino sarebbe stato proiettato fuori dal veicolo, che avrebbe subito diversi danni. Continua dopo la foto






Il personale del 118 che si è precipitato sul posto ha disperatamente cercato di rianimare Marco D’Agostino, ma è stato tutto inutile ed è deceduto sul posto, mentre la ragazza è stata elitrasportata in condizioni critiche a Brescia. La salma del guidatore è stata portata nel centro di medicina legale dell’ospedale di borgo Roma per l’autopsia. Continua dopo la foto



 


Marco D’Agostino è l’ultima vittima della strada. Nella provincia di Verona sono stati quattro morti in nemmeno due settimane. Non è ancora chiaro quando saranno svolti i funerali di Marco D’Agostino né se saranno svolti nella sua città natale.

Ti potrebbe interessare: “Devi dirci qualcosa…”. Alberto Matano fidanzato? Spunta la foto compromettente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it