Cadavere alle porte della città: è una ragazza di 20 anni. Le ipotesi della polizia


Un’altra tragedia porta il nome di una giovane donna. Dopo la notizia del suicidio della 18ebbe di Settimo Milanese, nell’hinterland di Milano, precipitata dal settimo piano di un palazzo nella zona di via Di Vittorio, si rende nota la tragica vicenda che vede come vittima un’altra giovane donna, di 20 anni, trovata morta nella zona del Bosco urbano a Lissone, ai confini della cittadina in provincia di Monza e Brianza.

È stato ritrovato all’alba il corpo senza vita della ventenne. Anche questa è la tragica storia di un suicidio. Come riportato dall’Agenzia regionale emergenza urgenza,  erano le 6.20 quando è sopraggiunta una segnalazione, nei pressi di via Pepe. Nonostante il pronto intervento da parte dei soccorritori del 118, non è stato possibile fare altro che costatare il decesso della ragazza. (Continua a leggere dopo la foto).









Anche la sindaca della cittadina, Concetta Monguzzi, esprime pubblicamente le sue condoglianze: “Una brutta notizia colpisce la nostra Città in questo momento di già grave sofferenza. Questa mattina, infatti, sono stata informata dai Carabinieri di Lissone del ritrovamento al Bosco Urbano del corpo senza vita di una nostra giovane concittadina”. Anche i riferimenti di Concetta Monguzzi, al “fatto tragico, una storia personale”, lascerebbero far cadere ogni dubbio sul gesto volontario della vittima. (Continua a leggere dopo la foto).






Nel mese di febbraio, sempre a Lissone, ma nell’area verdi di via Toti, è stato trovato un altro corpo senza vita di un uomo di 38 anni originario di Villa Literno, come riportato su Monza Today, deceduto per suicidio. Come riportato sulla testata, “l’uomo si era allontanato da casa in provincia di Caserta. Le condizioni del ritrovamento – reso possibile dalla recente potatura di alcuni alberi nel tratto – hanno consentito di comprendere che si sia trattato di un gesto volontario”. (Continua a leggere dopo la foto).



Attualmente i militari di Desio indagano al fine di ricostruire cosa possa aver spinto la ragazza a compiere il gesto e confermare che si tratti davvero di un gesto volontario. Al momento del ritrovamento, si apprende su MB News, che il corpo senza vita della giovane donna di 20 anni era abbandonato in un’area nascosta. Resta comunque da escludere,  ogni altra pista di indagine che non riconoscerebbe il suicidio.

Moto contro auto, Rocco muore sul colpo: l’impatto è stato terribile

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it