Coronavirus fase 2: il ministero della Salute spiega come si andrà dal dentista


Sono tante le novità che si prospettano davanti agli italiani dal 18 maggio in poi. Infatti, bisognerà adeguarsi ad una nuova normalità per entrare in un bar, un ristorante o in un parrucchiere. E adesso sono uscite fuori anche le indicazioni per i dentisti. Si stanno preparando per farsi trovare pronti alla riapertura, garantendo la massima sicurezza ai clienti. A delineare le misure è stato il tavolo ministeriale istituito dal viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri. Due quelle fondamentali.

Nelle “indicazioni operative per l’attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia di Covid-19”, sarà obbligatorio usare le mascherine ed utilizzare il termoscanner. Ma non solo: occorrerà ovviamente anche procedere alla disinfezione e all’aerazione degli ambienti, nonché usare gel disinfettanti. Sarà importantissimo rilevare innanzitutto la temperatura corporea con i termoscanner o con il termometro contactless. Ma ci sono altre disposizioni da seguire rigorosamente. (Continua dopo la foto)








Inoltre, all’arrivo del paziente il personale gli dirà di depositare i suoi effetti privati prima di entrare nella sala operativa; il paziente dovrà lavarsi le mani o disinfettarle con soluzione idroalcolica in gel o liquida. Sarà presente un cartello che indicherà come lavare o disinfettare nel miglior modo possibile le stesse. Se si procederà al lavaggio delle mani all’interno del bagno, la persona in questione troverà un dispenser di salviette in carta o un asciugatore ad aria calda. (Continua dopo la foto)






Il paziente sarà tenuto ad indossare la mascherina fino al momento dell’inizio della fase operativa del dentista. In seguito dovrà anche compilare e sottoscrivere il questionario Covid. Anche l’operatore sanitario sarà obbligato a mettere il dispositivo di protezione individuale. Prima di cominciare la visita, il paziente sarà invitato a non toccare nulla e il dentista posizionerà successivamente la mantellina monouso idrorepellente. Al termine della visita la mantellina sarà tolta. (Continua dopo la foto)



Se dopo la procedura il cliente dovrà compiere atti burocratici, indosserà i guanti o dovrà lavarsi nuovamente le mani. E dovrà indossare la mascherina protettiva. Per quanto riguarda gli ambienti di lavoro, la ventilazione naturale delle aree dove si effettueranno le visite dovrà durare 10-15 minuti. Le porte e le finestre dovranno essere aperte fra un paziente e l’altro. Se c’è la presenza di un condizionatore, si procederà alla pulizia dei filtri ogni settimana.

Vacanze 2020, la decisione attesa da molti. “Si potrà scegliere anche il rimborso”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it