Coronavirus, ancora troppi morti. Buono il dato dei nuovi positivi


La Protezione Civile ha diramato il bollettino con i dati delle 24 ore sull’emergenza coronavirus in Italia. I dati non mostrano particolari cambiamenti. Anche oggi i morti hanno superato quota 200: per la precisione, nelle ultime 24 ore sono sono decedute 242 persone. Dei 789 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 299 nuovi positivi (il 37,8% dei nuovi contagi).

Prosegue la flessione dei malati attualmente positivi e dei ricoverati. I guariti sono 120205, 4917 in più rispetto a ieri. I casi attualmente positivi sono 72070. In isolamento domiciliare senza sintomi si trovano 60470 persone (-4062 rispetto alla giornata di ieri). Sono 10792 i pazienti ricoverati (-661), mentre i pazienti ricoverati con sintomi in terapia intensiva sono 808 (-47 rispetto al 14 maggio). (Continua a leggere dopo la foto)








Coronavirus nel Lazio – Il numero totale di casi Covid-19 esaminati nel Lazio è arrivato oggi a 7.364. Lo ha reso noto la Regione su Facebook. Il numero di deceduti fin qui è  pari a 604, mentre il numero totale di guariti è  di 2.672. Sono attualmente positive 4.088 persone, 1.173 sono ricoverate fuori dalla terapia intensiva e 79 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare sono invece in 2.836. (Continua a leggere dopo la foto)






Funzioni religiose – Sono stati sottoscritti a Palazzo Chigi, dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, e dai rappresentati di comunità di fede presenti in Italia, anche non firmatarie di intese con lo Stato, i protocolli per la ripresa, a partire dal prossimo 18 maggio, delle celebrazioni religiose nel rispetto delle misure di sicurezza per evitare la diffusione del Covid-19. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Puglia, oggi 10 i nuovi casi, nessun decesso – Nessun decesso oggi 15 maggio a causa del coronavirus. I numeri dati dalla regione sono confortanti: sono appena 10 le persone contagiate a fronte dei 2.110 tamponi effettuati.

Si potrà fare dal 3 giugno. Il governo decide: cade l’ultimo pesante divieto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it