“Chi vuole questa bimba?”. Papà cerca di dar via la figlia neonata ai passanti


Cercava qualcuno che prendesse sua figlia neonata, perché non era in più in grado di badare a lei. L’uomo, residente a Napoli, si aggirava tra i vicoli del quartiere Vasto con la figlia di due mesi in braccio, chiedendo ai passanti se fossero disposti a prendersene cura.

Invece di chiedere aiuto ai servizi sociali, ha preso la figlia in braccio, e ha deciso di chiedere aiuto in questo modo. La scena si è svolta a pochi passi dalla Stazione Centrale di Napoli e alcuni cittadini non sono rimasti in silenzio ma, preoccupati per la neonata, hanno subito avvisato la polizia, che è arrivata sul posto con gli agenti dell’Unità Operativa Tutela emergenze sociali e minori della Polizia Municipale, diretta dal capitano Sabina Pagnano. Per fortuna, dopo poco tempo, i poliziotti sono riusciti a rintracciare il disperato e, una volta, fermato, hanno fatto intervenire i sanitari del 118 per i controlli medici del caso. (Continua a leggere dopo la foto)









L’uomo ha raccontato agli agenti che da diversi giorni era rimasto da solo con la figlia, perché la sua compagna, nonché madre della bimba, tossicodipendente, era fuggita senza lasciare traccia. Lui aveva provato a resistere, ma non sarebbe riuscito più a prendersi cura della piccola, così ha cercato qualcuno che potesse farlo al suo posto. E lo ha fatto chiedendo in giro ai passanti, che allarmati hanno fortunatamente avvisato la polizia segnalando l’uomo e la piccola. (Continua a leggere dopo la foto)






Padre e figlia sono stati presi in custodia e fatti visitare in ospedale. Gli agenti hanno riscontrato che l’uomo non mostrava alcun ripensamento in merito alla decisione di abbandonare la piccina. Così, senza perdere del tempo prezioso, sono stati costretti ad avviare l’iter per la messa in tutela della neonata. La bambina è stata affidata all’ospedale Santobono di Napoli, in attesa che la Procura di Napoli decida se avviare le pratiche per un’eventuale adozione. La madre è stata identificata, ma non è reperibile. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Voglio complimentarmi a nome di tutta l’Amministrazione con gli agenti di polizia locale, intervenuti positivamente in una situazione così difficile e delicata – ha detto l’assessore comunale di Napoli, Alessandra Clemente – la tempestività e la professionalità dell’intervento confermano, ancora una volta, il grande e quotidiano impegno a tutela dei più fragili del nostro Corpo di polizia. Grazie al lavoro fatto ora la piccola è al sicuro ed ha iniziato un percorso protetto”.

Arrestata Aida Nizar. Accuse gravissime per l’ex gieffina: cosa è successo

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it