Coronavirus, bonus famiglia da 500 euro. A chi spetta e come richiederlo


Bonus famiglia da 500 e 300 euro, al via le domande da lunedì 27 aprile 2020. Le domande potranno essere presentate entro le 24 del 7 maggio 2020. La Campania dà il via alle domande per richiedere i bonus famiglia per chi ha figli sotto i 15 anni. Si tratta di misure di sostegno – il valore complessivo è di 14 milioni di euro – destinate “all’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni, durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole”.

Il bonus famiglia, che può essere di 300 o di 500 euro, può essere utilizzato per “l’acquisto di strumenti tecnologici per la didattica a distanza o come contributo per il pagamento dei servizi di babysitting”. Quindi le famiglie potranno investirlo come meglio credono: per acquistare pc ma anche per pagare la baby sitter. Il bonus, però, non è cumulabile con altri incentivi simili, mentre è cumulabile con il buono “iostudio” della Regione Campania. Continua a leggere dopo la foto








Ma chi potrà richiedere il bonus famiglia? Non conta il numero di figli, il bonus potrà essere richiesto dai nuclei familiari che hanno almeno un figlio sotto i 15 anni al 5 marzo 2020, cioè il giorno in cui in Campania sono state chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Il bonus varia da 300 a 500 in base all’ISEE di ogni famiglia. In particolare spettano 500 euro alle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro (compresi); 300 euro alle famiglie con ISEE fino a 35.000 euro (compresi). Continua a leggere dopo la foto






Le domande dovranno essere presentate esclusivamente sulla piattaforma https://conlefamiglie.regione.campania.it a partire dalle 9 del 27 aprile e fino alle 24 del 7 maggio 2020. La graduatoria delle domande ammissibili sarà effettuata dopo la scadenza dell’avviso, in base alla certificazione ISEE presentata, fino a esaurimento dei fondi. In caso di ISEE uguale, il criterio per selezionare i beneficiari sarà il seguente: numero di figli minori di 15 anni; minore età del figlio, frequentante la scuola primaria o secondaria. Continua a leggere dopo la foto



 

In piattaforma (ci si dovrà registrare prima) si dovrà presentare la domanda, un documento di identità valido, la certificazione ISEE in corso di validità; nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, la certificazione ISEE deve essere presentata da chi presenta la domanda. A quanto pare, i beneficiari del bonus saranno circa 35.000 famiglie.

 

Coronavirus: ecco quando arriva il nuovo bonus da 600 a 800 euro

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it