“Speranze finite”. Il corpo della maestra Luciana ripescato dal Tevere: aveva 27 anni


Il cadavere di Luciana Martinelli è stato ripescato nel pomeriggio di oggi nel Tevere. La donna, una maestra di 27 anni, era scomparsa della sua abitazione di Pietralata nella notte tra il 3 e il 4 aprile. Il cadavere è stato ripescato dai Vigili del Fuoco dopo che, nel primo pomeriggio, alcune persone avevano dato l’allarme. Nessun dubbio sull’identità della donna.

A conferma l’identità di Luciana Martinelli, il tatuaggio dell’impronta di un cane sulla spalla destra e i vestiti che indossava al momento della scomparsa. Qualche giorno fa la sua auto – una Volkswagen nera con i sedili rossi – era stata ritrovata davanti il circolo Canottieri, sul Lungotevere Flaminio. All’interno, la ragazza aveva lasciato le chiavi sul sedile posteriore. Dopodiché si è allontana a piedi, facendo perdere le sue tracce. Per giorni i genitori l’hanno cercata, facendo anche un appello alla trasmissione Chi l’ha Visto. Oggi, purtroppo, il tragico ritrovamento. Continua dopo la foto






Luciana Martinelli aveva 27 anni. Insegnava lingue in una scuola per bambini e operava come volontaria al canile della Muratella. I cani erano una delle sue passioni più grandi. Sembra che da tempo soffrisse di problemi psicologici: per questo la famiglia si era molto allarmata quando non l’ha vista rientrare. Subito sono partite le ricerche, con numerose persone che hanno dichiarato di averla vista. Continua dopo la foto







Tra loro, due meccanici che le avrebbero riparato la batteria della macchina prima che svanisse nel nulla. La madre, giunta sul posto del ritrovamento dell’auto, aveva lanciato uno straziante appello: “Fatti sentire Luciana ti prego. Voglio riabbracciarti, non vederti da cinque giorni mi sta straziando di dolore. Non fa niente però amore, risolviamo tutto, l’importante è che torni e ci riabbracciamo, ti faccio fare tutto quello che vuoi. Non vedo l’ora di vederti”. Continua dopo la foto



 


Per chiarire le cause delle morte di Luciana Martinelli bisognerà aspettare i prossimi giorni. A quanto sembra, nessuna pista è esclusa a priori. Resta il dolore per una vita spenta troppo presto con ancora un lungo cammino davanti. Cammino che, Luciana Martinelli, non riusciva a vedere.

Ti potrebbe interessare: “Piango spesso”. Caterina Balivo lascia tutti senza parole: nel suo cuore tanto dolore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it