Coronavirus, addio alla dottoressa Maria Rosaria: aveva solo 48 anni


Maria Rosaria Esposito, 47 anni, da un mese e mezzo ricoverata in terapia intensiva è morta. La dottoressa, residente a Terzigno, in provincia di Napoli, era un’ostetrica e lavorava presso la casa di cura Maria Rosaria di Pompei. A darne notizia con un post apparso nella notte su Facebook il sindaco del comune vesuviano, Francesco Ranieri.

“Con profonda tristezza comunico il decesso della dottoressa. Dopo un mese e mezzo di terapia intensiva ha ceduto il passo a questo maledetto virus. A facilitare purtroppo questo dannato una pregressa patologia congenita della paziente. Al marito Nunzio ed ai due figli va il nostro caloroso ed affettuoso abbraccio. Rip”, ha concluso il primo cittadino di Terzigno. (Continua a leggere dopo la foto)








La 47enne è la quarta vittima in città del Covid-19 a cui si aggiunge il docente 58enne che da qualche anno si era trasferito a San Valentino Torio, in provincia di Salerno, in Campania. Appena la notizia è stata data dal sindaco del comune campano, sui social tantissime persone hanno lasciato un ricordo per la dottoressa Esposito, che nella sua carriera ha aiutato tante mamma a far nascere i loro bambini. Maria Rosaria, infatti, era specializzata in ostetricia. (Continua a leggere dopo la foto)






Originaria di Torre Annunziata, Maria Rosaria è stata ricordata anche dal primo cittadino della cittadina Vincenzo Ascione, che in una nota sottolinea come il medico “era ricoverata presso l’azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli (Secondo Policlinico) dove, da circa un mese e mezzo, lottava contro il Coronavirus. La donna era affetta da altre patologie congenite”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“L’amministrazione comunale partecipa al dolore della famiglia per la prematura scomparsa di Maria Rosaria, ed in questo triste giorno è vicina a marito e figli, a cui vanno le più sentite condoglianze”, ha concluso nel comunicato il sindaco Vincenzo Ascione. Nella giornata di mercoledì 15 aprile, in Campania sono risultate positive 80 persone (su 1.762 tamponi analizzati) che portano il bilancio dei contagiati in Campania a 3.887.

Coronavirus, ancora troppi morti. Ma ricoveri in terapia intensiva al minimo

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it