Bonus Inps Covid, pagamento in arrivo per milioni di italiani. 600 euro netti o lordi?


Fissata per domani la riapertura di alcune attività non essenziali, tra cui le librerie, a tenere banco in queste ore, insieme al trend dei contagi ci sono gli aiuti messi sul piatto dal governo per imprese e professionisti. Sabato scorso, durante una conferenza stampa piuttosto accesa, il presidente del consiglio Giuseppe Conte aveva ribadito la linea italiana in Europa per garantire liquidità immediata agli italiani colpiti dall’emergenza.

Parole forti intorno alle quali si era scatenata la polemica, e un serie di attacchi frontali, fomentata dalle opposizioni che, tra le altre cose, sottolineavano l’inefficacia delle misure di sostegno messe in atto. A cominciare dal bonus di 600 euro che, fino a pochi giorni fa, non era ancora stato erogato. Continua dopo la foto









600 euro sulle quali si erano rincorse le voci più disparate. Secondo alcuni, che portano a testimonianza una schermata dell’INPS, la somma sarebbe infatti al lordo delle imposte e quindi, nelle tasche degli italiani, finirebbero appena 478 euro. Il ministro Gualtieri, da parte sua, ha replicato più volte l’accelerazione impressa per erogare in fondi. “So che in queste ore all’Inps si stanno erogando finalmente i 600 euro che dovrebbero essere assegnati tutti entro la prossima settimana”, aveva annunciato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri al Tg3. Continua dopo la foto






Aggiungendo poi che: “Il decreto aprile sarà molto consistente, molto più consistente del decreto marzo, e daremo una risposta adeguata perché nessuno deve perdere il posto di lavoro per il Coronavirus. Tutte le imprese devono avere la liquidità necessaria, tutte le persone devono disporre di un reddito. Per quanto riguarda i prestiti grandi. In poco tempo, entro la fine del mese, le garanzie potranno essere concesse e i prestiti erogati, assicura il ministro. ”Una rapidità senza precedenti per mettere in campo misure straordinarie per sostenere la liquidità delle famiglie e delle imprese”. Continua dopo la foto



 


La notizia dei 600 euro ‘lordi’ non è stata toccata dal ministro Gualtieri. Il motivo è semplice, si tratta di una bufala. La schermata dell’INPS portata a modello di verità è falsa. Nessuno, al momento, ha ancora ricevuto la somma. Il governo, poi, ha sempre evidenziato che la quota fosse al netto di tasse e contributi. Insomma, il bonus di 600 euro, per chi ne ha diritto, non si tocca e sul vostro conto corrente vedrete esattamente quella cifra.

Ti potrebbe interessare: Coronavirus, quali sono i sintomi nei bambini. Perché è difficile capire se sono contagiati

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it