”Potrebbe essere successo anche a voi”. L’allarme dei carabinieri ai cittadini fa il giro della rete: ”Controllate le targhe delle vostre auto”. Ecco l’ultima trovata dei ladri


 

Targhe sostituite, colpiti diversi ignari automobilisti. Il fatto è accaduto a Pontoglio, comune italiano di seimila abitanti della provincia di Brescia, in Lombardia e l’allarme è stato lanciato dai carabinieri che ogni giorno perlustrano la zona del Nord Italia. Del caso – riportato dal quotidiano online Brescia Today – si è accorto un cittadino pontogliese. L’uomo era uscito dalla sua abitazione e prima di salire a bordo della sua utilitaria aveva notato qualcosa che non andava nella targa. Il numero si serie era infatti diverso. Da qui la segnalazione alla stazione locale dei carabinieri e la scoperta del piano messo in atto dalla banda di ladri: sostituire le targhe delle auto di ignari cittadini e installarle in auto che poi vengono utilizzate per compiere dei furti. Nelle ultime settimane a finire nelle grinfie dei malviventi sarebbero state almeno cinque o sei targhe nei paesi di Pontoglio (alle prese con altri quattro casi), Chiari e Urago, tutti ricadenti nella provincia di Brescia. (Continua a leggere dopo la foto)



”Ad accorgersi del primo furto – si legge sul quotidiano online Brescia Today – è stato un cittadino pontogliese. Da quel momento i casi si sono moltiplicati ed estesi nei paesi limitrofi. Non è da escludere che tra il furto, o meglio la sostituzione della targa, e la scoperta della malefatta, possano essere passati diversi giorni. Le targhe fissate alle auto dei cittadini – si legge ancora – sono quelle di automobili rubate un po’ in tutto il Nord Italia”. 

(Continua a leggere dopo le foto)


 


 

Secondo i militari – a parlare sulle colonne del quotidiano online ”Chiari Week” è stato il comandante della stazione di Chiari, Davide D’Aquila – questa è una pratica utilizzata dai ladri di appartamento per muoversi liberamente, senza il rischio di essere individuati per colpa della targa del mezzo rubato. I militari hanno chiesto ai cittadini di controllare le targhe e di rivolgersi alle stazioni più vicine in caso di furto.

“È stata travolta dal treno mentre inseguiva i ladri”, si fa luce sull’oscuro giallo di Zhang Yao, ritrovata in un cespuglio a pochi passi dai binari. In questo video, diffuso dalla Polizia, gli ultimi istanti della giovane ragazza cinese morta a Roma