Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza uccisa a Berlino, la salma è rientrata in Italia. La famiglia la riabbraccia nella vigilia di Natale e le immagini commuovono il paese intero


 

Un Natale tragico per la sua famiglia e per tutta l’Italia. Atterrata a Ciampino a bordo di un aereo di Stato, la salma di Fabrizia Di Lorenzo ha ricevuto una prima benedizione dal cappellano militare, quindi è stata la mamma della giovane uccisa nella strage di Berlino a deporre sulla bara un fiore. Stretti nel loro dolore, i genitori e il fratello della ragazza hanno abbracciato il capo dello Stato Sergio Mattarella e il ministro della Difesa Roberta Pinotti, che hanno voluto rendere omaggio alla salma giunta intorno alle 11.30 all’aeroporto militare. Lunedì, nella cattedrale di Sulmona, saranno celebrati i funerali. Intanto gli inquirenti francesi hanno aperto un’inchiesta per stabilire l’itinerario preciso in territorio transalpino del tunisino Anis Amri, il presunto attentatore del mercatino di Berlino ucciso ieri a Sesto San Giovanni dove era arrivato, secondo la polizia italiana, dopo aver attraversato in treno la Francia. Lo ha spiegato il direttore generale della Polizia nazionale (Dgpn) francese, Jean-Marc Falcone. (Continua a leggere dopo la foto)



La sezione anti-terrorismo della polizia giudiziaria “sta procedendo a delle verifiche, si tratta di stabilire in maniera precisa, se nel suo percorso, il terrorista è effettivamente transitato per il nostro territorio”, ha precisato. In una tasca di Amri, secondo i media, ma anche secondo fonti francesi vicine all’inchiesta, è stato trovato un biglietto ferroviario Chambery-Milano via Torino. La polizia italiana ha semplicemente confermato che il tunisino era arrivato in Italia dalla Francia in treno. A riferirlo è direttamente il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano: “La magistratura tedesca, così come ha comunicato il ministero degli Affari Esteri della Germania, ha esaurito le verifiche necessarie e purtroppo, ormai, c’è la certezza che, fra le vittime, c’è l’italiana Fabrizia Di Lorenzo. Sono affettuosamente vicino alla famiglia e ai suoi cari, condividendone l’immenso dolore”.

(Continua a leggere dopo le foto)



 

Un sentito messaggio di cordoglio alla famiglia di Fabrizia è arrivato via Twitter dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni: “L’Italia ricorda Fabrizia Di Lorenzo, cittadina esemplare uccisa dai terroristi. Il Paese si unisce commosso al dolore della famiglia”. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si unisce al dolore della famiglia Di Lorenzo: “Il dolore per la sua morte è grande. Ancora una volta una nostra giovane connazionale rimane, all’estero, vittima della insensata ed esecrabile violenza del terrorismo. Esprimo ai genitori e al fratello di Fabrizia la solidarietà e la vicinanza di tutto il nostro Paese”. Oggi, un triste Natale per la sua famiglia e per tutta l’Italia.

(Continua a leggere dopo la foto)

Ti potrebbe interessare anche: “È morta”. Attentato Berlino, ecco cosa è successo a Fabrizia Di Lorenzo, la 31enne italiana che si trovava al mercatino di Natale nel momento dell’attacco