Vincenzo, la vita finisce contro un palo: un paese distrutto dal dolore


Una tragedia in un periodo difficile in piena emergenza sanitaria. È accaduto a Rivisondoli dove un veterinario di 58 anni del posto, Vincenzo Troiano, ha perso la vita in seguito a un incidente stradale. Stando agli accertamenti, non vi sono altre auto coinvolte. Alle 23.30 l’uomo si trovava nei pressi della sua abitazione a bordo dell’auto. Le cause che hanno condotto all’incidente dovranno essere accertate, ma quel che si apprende per il momento è che l’uomo ha perso il controllo dell’autoveicolo, finendo contro un palo della luce.

Il personale del 118 è stato chiamato dai familiari della vittima, che è stata subito portata  all’ospedale di Castel Di Sangro. Nulla da fare per Vincenzo, che muore dopo poco. Sia i Carabinieri della compagnia di Castel Di Sangro che la Procura della Repubblica di Sulmona stanno provvedendo a eseguire tutte le indagini del caso, ma stando alle prime informazioni avrebbe fatto tutto da solo, in seguito a un malore avvertito durante la guida. (Continua a leggere dopo la foto).









La salma è stata riconsegnata ai familiari dopo la ricognizione cadaverica. Si apprende su Il Germe che Vincenzo era uscito durante la tarda sera nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, per un probabile e urgente intervento professionale,  ma l’uomo ha perso la vita lungo via San Vito a Rivisondoli dopo che la sua Peugeot 3008 si è schiantata contro un palo della luce a bordo della strada. (Continua a leggere dopo la foto).






La Procura della Repubblica di Sulmona ha ipotizzato un malore alla guida tra le possibili ipotesi dell’incidente,  ma gli accertamenti sono al momento impediti,  non disponendo dei risultati dell’autopsia sulla salma. Troiano faceva il veterinario e per questo era molto conosciuto e stimato in paese così come nel comprensorio dell’Alto Sangro. Sempre da Il germe si apprende che era anche papà di due figli. (Continua a leggere dopo la foto).



Vincenzo perde la vita, in seguito ad un urto che, evidentemente, è stato troppo violento. Lo scontro contro il palo della luce è avvenuto a poca distanza da casa e infatti sono stati i familiari stessi a chiamare immediatamente i soccorsi. Il lutto della famiglia avviene in un periodo molto difficile, che vede l’Italia ancora in piena emergenza sanitaria in corso. Si rimane in attesa di ulteriori riscontri che possano fare luce sul caso dello stimato veterinario.

“Una meraviglia”. Anna Tatangelo è irresistibile: si presenta così e lascia tutti senza parole

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it