Coronavirus, buone notizie dalla Lombardia: la notizia dell’assessore Gallera


I dati del coronavirus in Lombardia oggi sono “positivi e confortanti”. Lo sottolinea l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, in diretta Facebook. “Si è stabilizzata la crescita, ed è la stessa cosa che ascoltiamo dagli ospedali, c’è una riduzione lieve ma costante. I nostri ospedali stanno iniziando a respirare”, afferma ancora.

In Lombardia si registrano +1.455 positivi e +40 ricoverati. Decessi sempre alti, +351, secondo i dati aggiornati dell’emergenza coronavirus in Lombardia resi noti dall’assessore Gallera. In provincia di Milano c’è stato un incremento di 387 casi da ieri a oggi, in città di 166 contagiati. I casi di coronavirus nel capoluogo salgono a 4.184, in provincia sono 10.391. “E’ il dato più significativo”, ammette l’assessore Gallera, “ma migliora da ieri, quando l’aumento era stato di +482”. (Continua a leggere dopo la foto)









“Quello che successo in Lombardia non è successo fortunatamente in nessun’altra Regione: qui è esploso tutto e siamo stati travolti da un’ondata. La situazione adesso è in evoluzione positiva, siamo in miglioramento. E’ chiaro che non c’è un crollo, c’è un appiattimento, quindi vuol dire che lo sforzo che dobbiamo compiere è ancora impegnativo e forte, ma siamo sulla strada giusta”, ha spiegato questa mattina in collegamento con Mattino Cinque. (Continua a leggere dopo la foto)






Netto il governatore lombardo Attilio Fontana: “Bastano un paio di giorni di notizie positive e la gente pensa che sia finito tutto, ma siamo ancora nel bel mezzo dell’epidemia e se noi la vogliamo interrompere dobbiamo rispettare le regole. Adesso c’è la fase più difficile, iniziare a scendere. Abbiamo stabilizzato, adesso dobbiamo scendere. Invece c’è gente che pensa che sia finito tutto”. Secondo Fontana “Bisogna essere particolarmente rigorosi” nei controlli sul rispetto delle ordinanze anti-Covid durante le feste “pasquali”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Il governatore ha ricordanto che la Regione ha stanziato circa 500 mila euro per potenziare il lavoro delle polizie locali. “Il controllo avverrà” dappertutto ma “in particolare nelle vie dove passano grandi flussi, come le autostrade”. A Pasqua “la nostra gente è abituata a girare ma quest’anno non si può più fare. Bisogna essere severi”.

Coronavirus: Italia ancora nel picco, salgono decessi e infettati

 

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it