“Vomitavo prima di salire sul palco, non riuscivo a trattenermi”. La confessione choc dell’amatissimo volto televisivo italiano. Lei, simpatica e bellissima, si lascia a questa dichiarazione


 

Allo scorso Festival di Sanremo era stata la vera mattatrice di turno, impressionando il pubblico molto più degli artisti in gara. Parliamo, ovviamente, della bella e brava Virginia Raffaele, che aveva sbalordito con le sue imitazioni delle varie Sabrina Ferilli, Carla Fracci, Donatella Versace e Belén Rodríguez. Il video in cui si calava nei panni della famosa ballerina, per dirne una, aveva raggiunto e superato quota 1 milione di visualizzazioni su YouTube in poche ore e, in generale, gli spettatori erano rimasti impressionati dalle sue grandi capacità artistiche e dal suo umorismo. Ora, però, ecco arrivare la confessione a sorpresa della diretta interessata, apparentemente sempre serafica e impeccabile sul palcoscenico, che confessa quei momenti di imbarazzo vissuti a inizio carriera. Parole raccolte nel libro Il Peggio della Diretta firmato da Franco Bangasco e pubblicato da Mondadori, che si prepara a sbarcare nelle librerie di tutta Italia. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Insieme alla Raffaele ci sono oltre 50 big dello spettacolo italiano a mettersi a nudo, spiegando retroscena delle rispettive attività fin qui inediti per i fan per un totale di oltre 100 testimonianze diverse. Virginia, senza troppi peli sulla lingua come suo solito, ha rinvangato un episodio risalente agli albori del suo percorso, quando prima di esibirsi di fronte ai suoi fedelissimi fu colpita da un malore imprevisto. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Avevo delle paurose crisi di vomito – spiega – che cercavo di contrastare in ogni modo. Cercavo di ricorrere a qualsiasi mezzo possibile affinché il pubblico non si accorgesse di niente. Doveva sembrare tutto normale”. La stessa Raffaele racconta poi di essere in possesso di una “memoria prodigiosa che mi consente di imparare con una velocità pazzesca intere parti senza difficoltà. Comprese quelle dei colleghi”.

”L’imitazione del ministro Boschi a Sanremo? Ecco perché non l’ho potuta fare”. Finito il Festival, la confessione di Virginia Raffaele sulla parodia che tutti aspettavano