“Ora ti dico cosa penso di tua madre”. Choc a Milano: discutono per i suoceri ma la lite degenera. E quello che succede dopo sembra uscito da un film dell’orrore. Assurdo e violentissimo (solo per animi forti)


 

Non si tratta di un romanzo di Thomas Harris o Stephen King. Il protagonista di questa storia non si chiama Hannibal Lecter o Jack Torrance. No, non si tratta nemmeno della sceneggiatura de “Il silenzio degli innocenti” con Anthony Hopkins o di “Shining” con Jack Nicholson. Quello che stiamo per raccontarvi è successo in Italia, precisamente a Milano ed è tragicamente vero. Tutto è nato da una discussione banalissima, quella che probabilmente molti di noi hanno già instaurato all’interno delle mura domestiche: il conflitto con i suoceri, ma l’evoluzione di una così tanto sciocca litigata è sfociata in tragedia. Un uomo di 44 anni ha staccato a morsi un pezzo di orecchio della fidanzata con la quale era venuto alle mani durante una lite scoppiata perchè lui avrebbe parlato male dei suoceri offendendoli. La donna, 28 anni, è stata ricoverata al Niguarda, mentre l’uomo è stato poi indagato per lesioni aggravate. È successo in un appartamento di via Vallazze, a Milano, dove i due sono andati a vivere insieme da pochi mesi dopo 3 anni di fidanzamento. (Continua dopo la foto)







Durante la cena, pare che avessero già bevuto parecchio, hanno cominciato a discutere delle rispettive famiglie e l’uomo ha espresso dei pareri non proprio piacevoli verso i genitori di lei. Ne è scaturita una vera colluttazione e l’uomo ha preso a morsi la donna, prima sul naso, quindi staccandole un pezzo dell’elice, la parte alta del padiglione. Nessuno adesso sa cosa accadrà all’uomo. Probabilmente sarà accusato di lesioni e finirà davanti ad un giudice di un processo penale. 

(Continua dopo le foto)





 

La donna si trova ancora in ospedale in attesa di miglioramenti. Una storia assurda che in un certo senso supera persino la fantasia di tanti scrittori oscuri. Ma si sa, le peggiori situazioni avvengono in quelli che sono i nostri luoghi di protezione, insieme alle persone che fino ad un attimo prima sono coloro che dovrebbero accompagnarci per il resto della vita. Una triste, terribile verità. 

Ti potrebbe anche interessare: Altro che Tyson! Pugile morde lo sfidante sul ring ma l’incontro di boxe finisce in rissa: guardate chi entra a fare a pugni (senza guantoni) con il “cannibale”…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it