“Super virus per colpire i polmoni”. Coronavirus, la verità sul video TgR Leonardo del 2015


Un servizio ritenuto scioccante è stato mandato in onda dal Tgr Leonardo diversi anni fa sul tema Covid-19. Alcuni hanno usato l’ironia sui pipistrelli cinesi considerati i responsabili della diffusione del coronavirus. C’è poi chi ha parlato di complotto della nazione asiatica contro i Paesi occidentali. La notizia fornita è abbastanza inquietante e clamorosa, ovvero la creazione all’interno di un laboratorio da parte di scienziati originari della Cina di un super virus in grado di colpire le cellule polmonari dell’uomo.

A testimoniarlo un servizio messo a punto dal Tgr Leonardo, il telegiornale scientifico in onda su Rai 3, datato 16 novembre 2015. Dopo che viene annunciata la news del ritorno dell’acqua nella città siciliana di Messina, arriva questa informazione: “Alcuni scienziati in Cina hanno creato un super virus polmonare solo per motivi di studio. Ma vale la pena rischiare così tanto per la ricerca?”. Vediamo più nel dettaglio cosa aveva riferito il tg quasi cinque anni fa. (Continua dopo la foto)






 

Si parlava dell’innesto di una proteina presa dal virus di una tipologia particolare di pipistrelli sul virus della Sars derivante dai topi: “Per ora la nuova proteina resta confinata nei laboratori. In fondo è il vecchio mito di Icaro che si ripropone. Fin dove la ricerca può spingersi?”, si chiedeva il servizio della Rai. Il virus-chimera fa riferimento ad un organismo modificato, quindi non naturale, cioè una sorta di ibrido che attraverso la molecola SHC014 può attaccare i polmoni umani. (Continua dopo la foto)






In quel periodo gli Stati Uniti d’America decisero di bloccare ogni tipo di finanziamenti per la ricerca sulla Sars, mentre la Cina proseguì con il suo lavoro. Questo servizio del Tgr Leonardo testimonia quindi il dibattito di 5 anni della comunità scientifica. Secondo quindi quanto si può osservare da questo filmato, nel 2015 i cinesi avevano intenzione di creare questo virus al fine di attaccare i polmoni. Anche se si parlava esclusivamente di fini di ricerca. (Continua dopo la foto)



Ma secondo quanto poi accertato e riportato da ‘Open.online’, “il virus di cui si parla nel servizio non ha nulla a che fare con il nuovo coronavirus e non è una prova che l’attuale Covid-19 sia nato in un laboratorio”. Quindi, secondo quanto riferisce questo sito, è smentita ancora una volta l’ipotesi dei complottisti che ritengono siano stati degli scienziati a crearlo.

Qui il video del TgR Leonardo a partire dal minuto 5.49

Coronavirus, “ecco la vera origine, ora ci sono le prove”. Smentito il laboratorio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it